PONT - Ultimo appello per Grazia e i suoi 14 cani sfortunati

| Dopo vent'anni, la storia del piccolo rifugio è arrivata ai titoli di coda. Grazia De Palma, 53 anni, dovrà lasciare l'immobile

+ Miei preferiti
PONT - Ultimo appello per Grazia e i suoi 14 cani sfortunati
Ultimo appello per il piccolo canile di frazione Bausano a Pont Canavese. Dopo vent’anni, la storia del rifugio è arrivata ai titoli di coda. Grazia De Palma, 53 anni, sarà costretta a lasciare l'immobile il 26 ottobre, data in cui diverrà esecutivo lo sfratto. Una vita passata ad accudire cani sfortunati. La donna ha raccolto decine di quattro zampe, tutti randagi recuperati nelle valli Orco e Soana, in buona parte col destino segnato. Alcuni, purtroppo, affetti anche da patologie piuttosto serie. Ora quell’avventura è agli sgoccioli. Quattordici gli animali che, se non si troverà una soluzione prima, saranno sequestrati e affidati ai canili della zona.

«Mi spiace moltissimo lasciare questa casa dopo vent’anni – racconta – dovrò trovare una soluzione in fretta altrimenti mi porteranno via i cani e non ho nessuna intenzione di lasciarli». L’ideale sarebbe trovare una soluzione alternativa, in modo da spostare insieme cani e padrona. All'ingresso della casa di Bausano è stato anche affisso un cartello che annuncia l'addio forzato.

«Questo è un rifugio che ho sempre gestito in forma volontaria – racconta la De Palma – senza sovvenzioni di nessun genere. C’è chi ne parla male e chi non mi vede di buon occhio ma io ho sempre sacrificato tutto per i cani, ho lavorato per loro e per garantirgli un’esistenza dignitosa». Anche a quelli malati, ai trovatelli o a quelli salvati da morte certa su negli alpeggi. Non resta che sperare nell’aiuto di qualche benefattore (info al numero 333/4654788).

QCuccioli
OZEGNA - Ibis Sacro salvato dal Centro Animali Non Convenzionali
OZEGNA - Ibis Sacro salvato dal Centro Animali Non Convenzionali
L'Ibis era dotato del chip identificativo. Dopo la segnalazione del Canc i proprietari hanno contattato il Centro Animali Non Convenzionali per la successiva riconsegna
CUORGNE' - Su una volpe ferita a Priacco il primo intervento del progetto «Salviamoli insieme on the road» - FOTO
CUORGNE
Presenta alcune fratture e al Canc di Grugliasco i veterinari (centro animali non convenzionali dell'Università di Torino) sperano di salvarla: si tratta del primo intervento della convenzione attivata da Città metropolitana di Torino
SALASSA - Lupi anche in pianura: sbranate cinque pecore e una capra
SALASSA - Lupi anche in pianura: sbranate cinque pecore e una capra
E' possibile che un gruppo di predatori, anche in virtù delle temperature, sia sceso fino in pianura in cerca di cibo
SALASSA - Appello per ritrovare la piccola Guendi
SALASSA - Appello per ritrovare la piccola Guendi
Al momento della scomparsa la micia era più grande rispetto alla foto diffusa dai proprietari che la stanno disperatamente cercando
GATTILE DI IVREA - 2019, il bilancio di un anno impegnativo
GATTILE DI IVREA - 2019, il bilancio di un anno impegnativo
I volontari di Eporedianimali, il gattile di Ivrea, tirano le somme del 2019. I numeri raccontano della grande attività portata avanti per salvare gatti sfortunati
IVREA - Chiude tre gatti in una stanza senza cibo: condannata
IVREA - Chiude tre gatti in una stanza senza cibo: condannata
L'intervento dei volontari della Lida e dei carabinieri aveva confermatol'ambiente malsano in cui vivevano i tre gatti
OGLIANICO - Il corso per Dog Sitter aiuta il rifugio «La Quercia Rossa»
OGLIANICO - Il corso per Dog Sitter aiuta il rifugio «La Quercia Rossa»
La quota sarà devoluta all'Associazione La Quercia Rossa, piccolo rifugio per la cura e la tutela di animali bisognosi
IVREA - L'associazione Eporedia animali ha ricevuto i fondi dal Comune per la gestione del gattile
IVREA - L
L'amministrazione ha stanziato 16.500 euro per gli anni passati. Fondamentale l'accordo tra l'associazione e altri Comuni per aiutare, curare e gestire le colonie feline
CASELLE - Due cani salvati in extremis: erano da venti giorni senza cibo - FOTO
CASELLE - Due cani salvati in extremis: erano da venti giorni senza cibo - FOTO
«Ora verranno nutriti e rimessi in sesto in canile. Poi speriamo di poter procedere ad una adozione», spiegano dall'Eipa
CASTELLAMONTE - Il sindaco invita a limitare i petardi la notte di Capodanno
CASTELLAMONTE - Il sindaco invita a limitare i petardi la notte di Capodanno
Niente ordinanza contro i botti di Capodanno a Castellamonte. Il sindaco Pasquale Mazza ha però lanciato un appello ai concittadini
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore