RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO

| L'attività del gattile prosegue a ritmo serrato: 51 mici hanno trovato casa ma i volontari chiedono aiuto

+ Miei preferiti
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO
Un nuovo anno di speranza per i ventisei mici del gattile di Rivarolo Canavese. La struttura sul retro di Villa Vallero, ad oggi ancora precaria e temporanea, era nata per accogliere la colonia felina rimasta senza casa in seguito all'incendio di una cascina ad Argentera. In poco più di un anno la struttura gestita da Giusi Costanzo è riuscita a trovare una nuova casa per 51 gattini. I cuccioli vengono abbandonati davanti alla porta degli studi veterinari, vicino ai cassonetti ed addirittura di fronte all'ingresso del rifugio. Una situazione che purtroppo sembra in continuo aumento. 
 
"Siamo davvero allo stremo – racconta Giusi Costanzo – per trovare una casa a ciascun micio ci vogliono ore ed ore di telefonate e di lavoro. Non solo ci occupiamo del pre affido ma seguiamo anche le settimane successive all'arrivo del gatto nella nuova casa. Ogni sforzo viene ripagato guardando le decine di foto che ci inviano i nuovi proprietari". Il micio più lontano oggi vive a Milano, molti invece hanno trovato una nuova vita in Canavese, qualcuno in Monferrato. Purtroppo c'è chi parte e chi arriva. Come Dorino, un gattone di tre anni, tutto coccole e tenerezza che appena vede un umano corre a fare conoscenza. Troppo affabile per non aver assaggiato la vita in casa. 
 
Il suo sogno è finito qualche mese fa, quando si è ritrovato in uno scatolone di fronte al cancello di Villa Vallero. A Gigi è persino andata peggio, qualche idiota ha deciso di utilizzarlo come bersaglio mobile ed accarezzandolo si sente ancora il piombo sulla sua schiena. Come se non bastasse nei giorni che ha passato a vagare ferito ha anche contratto la Fiv, l'immunodeficienza felina, una condanna se non si sta attenti. 
 
Purtroppo il rifugio temporaneo di Rivarolo ospita anche dei veterani, come Mimmo e Desideria, in gattile da più di tre anni o Sting, gatto dagli occhi di ghiaccio, che non miagola ma si esprime solo con dei potenti acuti. "Purtroppo – confidano le volontarie – erroneamente si pensa che i gattini siano più facili da accudire e riescano ad inserirsi più facilmente all'interno della famiglia ma non è sempre così. Talvolta un po di esperienza aiuta ad essere più inclini ad adattarsi soprattutto visto che tutti i gatti adulti che arrivano da noi vengono sterilizzati e svermati". 
 
Tolto l'affetto, al gattile c'è bisogno di praticamente tutto. "Per combattere il gelo – spiega Costanzo – ci siamo adattati con delle stufette che mantengono le cucce ad una temperatura accogliente, ma qualche coperta in più aiuterebbe a sentire meno freddo. Anche i medicinali come Frontline, o Synulox e Stomorgil sono sempre utilissimi. Nel frattempo speriamo che il 2015 ci porti fortuna ed il Comune riesca finalmente a far arrivare la luce elettrica anche qui dietro, velocizzando così tutte le attività in notturna che adesso si svolgono alla luce delle torce". 
 
L'appello lanciato dalle volontarie invita tutti gli amanti ed i proprietari dei gatti a donare alla struttura anche i giochi, i tiragraffi e tutto quanto i nostri piccoli amici non usano più in modo da dargli una nuova vita e far felici quei gatti che una casa ancora non l'hanno trovata. Chiunque fosse interessato ad aiutare il gattile o semplicemente a conoscere di persona Dorino, Gino e gli altri mici adottabili può contattare Giusi Costanzo al numero 3292979683 o uno dei veterinari di Rivarolo.
Galleria fotografica
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 1
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 2
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 3
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 4
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 5
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 6
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 7
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 8
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 9
RIVAROLO CANAVESE - Ventisei gatti sfortunati in cerca di una famiglia - FOTO - immagine 10
QCuccioli
CIRIE' - Un corso gratuito per convivere con il cane
CIRIE
I tre appuntamenti sono gratuiti ed aperti a tutti attuali e futuri possessori di cani ed ai simpatizzanti che sono interessati a scoprire di più su questo compagno di vita dal punto di vista veterinario, educativo e legale
CUORGNE' - Idioti sparano in bocca a un gatto: salvato dai volontari di Rivarolo che, adesso, chiedono aiuto
CUORGNE
Ancora idioti (ed è un eufemismo) in azione contro gli animali. L'associazione «Le Vibrisse - onlus» di Rivarolo Canavese segnala il recupero di un gatto al quale hanno sparato a Salto
SPARONE - Cervo ucciso: i cacciatori prendono le distanze dal brutto episodio
SPARONE - Cervo ucciso: i cacciatori prendono le distanze dal brutto episodio
Secondo i veterinari dell'Asl To4, che si sono occupati della rimozione del cervo, ad uccidere l'animale è stato un colpo di fucile che ha raggiunto l'esemplare (di oltre 150 chili) vicino al cuore
SPARONE - Cervo ucciso senza motivo: abbandonato agonizzante dai bracconieri
SPARONE - Cervo ucciso senza motivo: abbandonato agonizzante dai bracconieri
Sui social la notizia dell'uccisione del cervo è stata diffusa dal sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto, che ha bollato i bracconieri come «idioti»
SICCITA' E INCENDI - Per il momento nessuno stop all'apertura della caccia in Piemonte
SICCITA
In questi giorni, l'Ispra ha segnalato «una situazione meteorologica decisamente critica» che comporta una condizione di rischio della fauna selvatica condizionando il successo riproduttivo e aumentando la mortalità
CASTELLAMONTE - Gatti spariti da San Giovanni: ricompensa per chi li ritrova
CASTELLAMONTE - Gatti spariti da San Giovanni: ricompensa per chi li ritrova
Il tigrato si chiama Pepe e la squamata Milù. La proprietaria offre 200 euro di ricompensa per chi riuscisse a trovare i suoi mici
CANAVESE - Appello per questi quattro gattini senza famiglia
CANAVESE - Appello per questi quattro gattini senza famiglia
Questi deliziosi micini nati a inizio giugno sono in attesa di famiglie affettuose che vogliano adottarli
RIVAROLO - Idiota spara ai gatti in pieno centro: indagini dei carabinieri in corso
RIVAROLO - Idiota spara ai gatti in pieno centro: indagini dei carabinieri in corso
A farne le spese il povero Theor, un gatto bianco e nero di proprietà di una residente della zona. La stessa che, dopo l'accaduto, ha presentato la denuncia ai carabinieri
CANAVESE - Cosa fare e a chi rivolgersi quando si trova un animale in difficoltà?
CANAVESE - Cosa fare e a chi rivolgersi quando si trova un animale in difficoltà?
La fauna selvatica è un bene prezioso della collettività ed è tutelata dalla legge
LOCANA - Il fiuto dell'unità cinofila fondamentale per salvare il disperso in montagna - FOTO
LOCANA - Il fiuto dell
Con molta caparbietà, affrontando una zona estremamente impervia e pericolosa, grazie alla tenacia ed all'udito fino degli operanti è stata circoscritta una zona da dove si udivano le flebili risposte del disperso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore