RIVAROLO - «Gli animali non provocano danni». Comune condannato dal Tar

| Dopo otto anni il tribunale ha annullato l'ordinanza del Comune di Rivarolo sullo sgombero di una piccola stalla

+ Miei preferiti
RIVAROLO - «Gli animali non provocano danni». Comune condannato dal Tar
La stalla, anche se non autorizzata, non può essere rimossa se il Comune «ha dimenticato» di adottare il regolamento d’igiene della Regione. Il Tar del Piemonte, dopo otto anni, ha condannato il Comune di Rivarolo a 2000 euro di spese legali e ha annullato l’ordinanza dell’otto novembre 2006 con la quale il sindaco disponeva lo sgombero e la chiusura di una mini stalla in via Matteotti 10. Stalla che, allora, ospitava venti conigli, un pony, tre cavalli, cinque capre e un maiale. Animali che, secondo l’amministrazione, arrecavano danni e disturbo ai vicini di casa. 
 
«L’ordinanza è viziata da difetto di motivazione – scrivono i giudici del Tar - negli atti dell’azienda sanitaria locale non si attesta in alcun modo un grave pericolo per l’incolumità pubblica». Alcune norme violate, tra l’altro, sono risalenti alla fine dell’ottocento, superate dal fatto che il Comune «non ha mai recepito il regolamento d’igiene approvato dalla Regione». 
 
Secondo i giudici «la misura adottata dal sindaco, consistente nell’immediato allontanamento di tutti gli animali, risulterebbe oggettivamente sproporzionata. Le eventuali condizioni di nocività per l’ambiente circostante, dovute non soltanto alla presenza degli animali ma anche alle concrete modalità di conduzione della stalla e di smaltimento del letame, avrebbero potuto essere fronteggiate mediante, ad esempio, l’ordine di ridurre il numero dei capi di bestiame oppure mediante altre e più appropriate prescrizioni, come peraltro suggerito proprio dai funzionari dell’azienda sanitaria locale nelle relazioni di accertamento, anziché ricorrendo alla più drastica decisione di sgombero immediato».
 
«Resta salvo - aggiunge il tribunale - il potere del Comune di Rivarolo Canavese di vigilare sulla salubrità dei luoghi, avvalendosi dell’ausilio della competente azienda sanitaria locale, al fine di adottare tutte le misure (differenti dallo sgombero della stalla e dei cortili) eventualmente necessarie a ridurre gli inconvenienti igienico-sanitari per la cittadinanza».
QCuccioli
CARAVINO - Una taglia di 5000 euro per trovare chi ha ucciso Gaia
CARAVINO - Una taglia di 5000 euro per trovare chi ha ucciso Gaia
Una taglia da 5000 euro è stata istituita dall'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente sulla testa dell'assassino del cucciolo di San Bernardo ucciso con un colpo di carabina domenica 12 agosto a Caravino
ORRORE A CARAVINO - Sparano al cane senza motivo e lo uccidono con un colpo al polmone
ORRORE A CARAVINO - Sparano al cane senza motivo e lo uccidono con un colpo al polmone
Ancora un atto di barbarie nei confronti di animali indifesi. Un altro gravissimo episodio in Canavese, questa volta a Caravino. Una cucciola di San Bernardo, Gaia di otto mesi, è stata uccisa da un colpo di carabina
SAN BENIGNO CANAVESE - Veleno per le nutrie: uccisi due cani lungo la pista ciclopedonale
SAN BENIGNO CANAVESE - Veleno per le nutrie: uccisi due cani lungo la pista ciclopedonale
Erano usciti per una passeggiata con i rispettivi padroni lungo il percorso ciclopedonale di San Benigno. Al rientro a casa, però, i cuccioli si sono sentiti male. Purtroppo a nulla è valsa la corsa verso il veterinario
FAVRIA - Un serpente sbuca dal motore dell'auto: recuperato dai vigili del fuoco - FOTO e VIDEO
FAVRIA - Un serpente sbuca dal motore dell
I vigili del fuoco di Rivarolo hanno a lungo ispezionato il vano motore della Bmw e anche l'interno, prima di trovare il rettile. Una volta recuperato è stato trasportato e liberato in aperta campagna. Lieto fine...
IVREA - Ubriaco a cavallo: multato e denunciato dalla polizia
IVREA - Ubriaco a cavallo: multato e denunciato dalla polizia
E' stato fermato nel quartiere San Bernardo. Quando la polizia lo ha raggiunto, l'uomo era stato appena disarcionato dal cavallo. Positivo all'alcoltest è stato denunciato e multato
CANAVESE - Lascia il cane sotto il sole cocente: 1000 euro di multa
CANAVESE - Lascia il cane sotto il sole cocente: 1000 euro di multa
La settimana scorsa il giudice di Ivrea, Maria Claudia Colangelo, ha inflitto mille euro di multa all'ex proprietaria di un cane abbandonato su un balcone a San Maurizio Canavese
CUORGNE' - Campagna del Comune contro chi abbandona gli animali
CUORGNE
Anche quest'anno il Comune di Cuorgnè intende far sentire la propria voce e sensibilizzare i propri cittadini sul tema dell’abbandono degli animali
VOLPIANO - Un serpente nel bagno di casa: paura in un alloggio - FOTO
VOLPIANO - Un serpente nel bagno di casa: paura in un alloggio - FOTO
L'animale è stato subito recuperato dagli agenti faunistico-ambientali della Città Metropolitana, esperti in erpetofauna
PONT CANAVESE - Appello per ritrovare la piccola Kira
PONT CANAVESE - Appello per ritrovare la piccola Kira
In caso di avvistamenti è possibile chiamare il proprietario al numero 342-6183989. La cagnolina è scappata al passaggio di una mandria di mucche - UPDATE: E' stata trovata!!!
CASELLE - Ritrovata la cagnolina scappata sulla pista dell'aeroporto
CASELLE - Ritrovata la cagnolina scappata sulla pista dell
La piccola Sara, la cagnetta scomparsa sulla pista dell'aeroporto, scappata durante le operazioni di imbarco, è stata ritrovata
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore