SPARONE - Cervo ucciso: i cacciatori prendono le distanze dal brutto episodio

| Secondo i veterinari dell'Asl To4, che si sono occupati della rimozione del cervo, ad uccidere l'animale è stato un colpo di fucile che ha raggiunto l'esemplare (di oltre 150 chili) vicino al cuore

+ Miei preferiti
SPARONE - Cervo ucciso: i cacciatori prendono le distanze dal brutto episodio
Si continua a discutere dell'uccisione di un povero cervo in Valle Orco, nel territorio del Comune di Sparone. Cervo che è stato colpito e abbandonato morente da qualche bracconiere. Sull'episodio interviene anche l'ente che gestisce l'attività venatoria nella zona delle valli del Canavese. «Condanniamo con forza quanto accaduto a Sparone - dice Guiscardo Gibellini, presidente del comprensorio alpino To5 che comprende anche le valli Orco e Soana - i primi ad essere danneggiati, quando avvengono fatti di questo tipo, sono i cacciatori che rispettano le regole e che intendono l'attività venatoria in maniera assai diversa. Ci auguriamo che venga fatta piena luce sull'accaduto».

Il comprensorio alpino si occupa anche della selezione e dei numeri esatti di animali che possono essere cacciati. «Chi uccide un animale in questo modo fa un danno enorme perchè, nel caso di esemplari come i cervi, i numeri sono rigorosi. I cacciatori lo sanno bene». Il bracconiere di turno, invece, che l'altra notte ha premuto il grilletto, non è riuscito nell'intento di portare via la carcassa dell'animale. Forse disturbato ha preferito scappare.

Secondo i veterinari dell'Asl To4, che si sono occupati della rimozione del cervo, ad uccidere l'animale è stato un colpo di fucile che ha raggiunto l'esemplare (un cervo maschio adulto di oltre 150 chili) vicino al cuore. Non resta che auspicare l'identificazione del bracconiere di turno da parte delle forze dell'ordine.

QCuccioli
BAIRO-AGLIE' - Gatto scomparso nel nulla torna a casa dopo sedici mesi: la storia di Spaghetto
BAIRO-AGLIE
Un lieto fine, a volte, può farsi attendere parecchio. Ed è il caso di Spaghetto che, per tornare a casa, ci ha messo sedici mesi. Ma, alla fine, grazie all'aiuto di diverse persone, è riuscito a tornare con la propria famiglia...
GIRO D'ITALIA - Istituita una «no-fly zone» per non disturbare gli animali del Parco Gran Paradiso
GIRO D
Saranno 23 i guardaparco impegnati già da giovedì 23 maggio, anche a supporto dell'organizzazione, per le operazioni di controllo nel territorio del Parco
SAN GIORGIO - Idiota avvelena la colonia felina vicino al castello
SAN GIORGIO - Idiota avvelena la colonia felina vicino al castello
C'erano sette gatti, tutti in fase di sterilizzazione. Se ne sono salvati solo due. Dei cinque avvelenati l'ultimo è Tigro
IVREA - Gallo vivo gettato in un bidone: migliorano le condizioni di salute
IVREA - Gallo vivo gettato in un bidone: migliorano le condizioni di salute
Il gallo è diventato la mascotte dell'allevamento amatoriale galline ornamentali «Piccolo Paradiso»
RIVARA - Due gatti abbandonati dentro un sacco e lasciati sotto la pioggia
RIVARA - Due gatti abbandonati dentro un sacco e lasciati sotto la pioggia
Si cercano volontari per uno stallo temporaneo oppure qualche famiglia in grado di offrire loro un'adozione al volo
IVREA - Appello per ritrovare la gatta Ginger - FOTO
IVREA - Appello per ritrovare la gatta Ginger - FOTO
Per segnalazioni e contatti è possibile chiamare il numero 333-2802885 Mariolina oppure 348-8736156 Paola
IVREA - Cavallo maltrattato rischia di tornare al suo aguzzino
IVREA - Cavallo maltrattato rischia di tornare al suo aguzzino
Una petizione online su change.org per salvare, una seconda volta, il cavallo Apollo. Il suo caso è stato discusso al tribunale di Ivrea. Era stato ritrovato dai carabinieri a Corio
COLLERETTO CASTELNUOVO - Sfratto al maneggio: 12 cavalli bloccati dentro le stalle senza cibo - FOTO
COLLERETTO CASTELNUOVO - Sfratto al maneggio: 12 cavalli bloccati dentro le stalle senza cibo - FOTO
Tra i cavalli reclusi nella stalla, una è gravida, due sono puledri e almeno un paio necessitano di cure sanitarie. Anche per questo motivo questa mattina i proprietari hanno chiesto l'intervento dei carabinieri della compagnia di Ivrea
PARCO GRAN PARADISO - Un altro piccolo gipeto è nato sotto gli occhi della telecamera - VIDEO
PARCO GRAN PARADISO - Un altro piccolo gipeto è nato sotto gli occhi della telecamera - VIDEO
Il Gypaetus barbatus è considerato «prossimo alla minaccia di estinzione» dall'Unione internazionale per la conservazione della natura
CANAVESE - Coldiretti: «Piano lupo: primo impegno difendere pecore, capre e mucche»
CANAVESE - Coldiretti: «Piano lupo: primo impegno difendere pecore, capre e mucche»
«Salviamo le migliaia di animali uccisi dove la presenza del lupo si è moltiplicata negli ultimi anni con stragi ai danni degli allevamenti». E’ quanto afferma Fabrizio Galliati della Coldiretti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore