ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE

| Il 38enne, agente della polizia municipale di Pont Canavese, scala una delle montagne più inaccessibili del mondo

+ Miei preferiti
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE
Il pontese Massimo Lucco, 38 anni, ha completato, insieme a due compagni di cordata, un’impresa sportiva unica: la scalata del Cerro Torre in Patagonia. Sei giorni di viaggio (di cui quattro di salita) per coronare un sogno. Dopo aver salito sulle Alpi, a Settembre, la Nord del gran Pilier d’Angle e la Nord delle grand Jorasses, il canavesano ha deciso di farsi “un regalo” di Natale, tentando l’impresa in Patagonia. Con lui gli alpinisti Marcello Cominetti e Francesco Salvaterra.

Il Cerro Torre (3128 metri di quota) è una delle più spettacolari cime del Campo de Hielo Sur, situato in una regione della Patagonia Argentina, a ovest del Cerro Chaltén (o Fitz Roy). Si trova presso la citta argentina del Chalten. La vetta è considerata fra le più inaccessibili del mondo perché, qualunque via si scelga, bisogna affrontare almeno 900 metri di parete granitica, per arrivare ad una cima perennemente ricoperta da un "fungo" di ghiaccio.

«Siamo saliti con i nostri zaini da 25 chili verso la montagna dei nostri sogni - racconta Lucco - il panorama, lassù e durante il percorso di salita, è da togliere il fiato. Difficile da descrivere con le parole». Pareti di ghiaccio, sentieri pericolosi, tunnel naturali da attraversare con gli zaini legati per non toccare le pareti. Una vera e propria impresa, insomma. «La parete di ghiaccio diventa sempre più ripida man mano che guadagni altezza – spiega il pontese – a un certo punto tutto diventa di un bianco accecante, siamo circondati da enormi cavolfiori. E’ un gioco di forme tra le quali dobbiamo cercare di passare tra una piega e l’altra della montagna».

«Non credevo di essere arrivato lì, davanti a un muro di ghiaccio dove i migliori alpinisti al mondo erano saliti. L’adrenalina era a mille. La paura oltre!». Domenica 14 dicembre i tre raggiungono la cima di Cerro Torre. «Non ci potevo credere. E’ sempre stata la montagna dei miei sogni. Quando sono stato lassù la mente è andata alle persone che negli anni mi hanno sempre sostenuto e spronato. Mi sono seduto e ho pensato che non era possibile! Sono riuscito a salire su una montagna “mito” come il Torre. Il sogno si è avverato». Un’impresa compiuta finora da un ridotto numero di alpinisti italiani: appena 24.

Qui sotto, nel video realizzato da Claudio Deiro per Vallesoana.it, le emozioni dell'impresa nel racconto di Massimo Lucco.

Video
Galleria fotografica
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE - immagine 1
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE - immagine 2
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE - immagine 3
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
ATLETICA LEGGERA - Splendida tripletta per i canavesani ai campionati piemontesi individuali
ATLETICA LEGGERA - Splendida tripletta per i canavesani ai campionati piemontesi individuali
Lorenzo Novo si è aggiudicato il titolo piemontese nella gara di salto in lungo planando a 6,59
BOCCE - La nazionale ai mondiali parla canavesano
BOCCE - La nazionale ai mondiali parla canavesano
E’ tutta la piemontese la nazionale di bocce che fino al 24 settembre sarà impegnata nel Campionato Mondiale a Casablanca, in Marocco
ATLETICA LEGGERA - Oltre trecento atleti al secondo meeting Città di Chivasso
ATLETICA LEGGERA - Oltre trecento atleti al secondo meeting Città di Chivasso
Prestazione super per il marciatore torinese dell’Aeronautica Federico Tontodonati che ha siglato il tempo di 19’26”86 sui 5000
CUORGNE' - La giovane promessa del ciclismo fa tappa in municipio
CUORGNE
Egan Bernal da oltre un anno abita a Cuorgnè con la fidanzata Xiomara Guerrero, anche lei campionessa di ciclismo
CALCIO SECONDA - Esordio vincente per l'Agliè nel derby con il Castellamonte
CALCIO SECONDA - Esordio vincente per l
Prima giornata di campionato: bene la Strambinese. Un punto per Forno e Valchiusella
CALCIO PRIMA - Ivrea 1905 e Caselle al comando delle classifiche
CALCIO PRIMA - Ivrea 1905 e Caselle al comando delle classifiche
L'Ivrea 1905 vince il derby cittadino di misura. Nei piani alti della graduatoria anche Colleretto, Bosconerese, Azeglio e Atletico Volpiano
CALCIO PROMOZIONE - La Rivarolese stecca la prima in casa
CALCIO PROMOZIONE - La Rivarolese stecca la prima in casa
Perdono anche Bollengo e Quincitava. Bene l'Ivrea Banchette ora secondo in classifica. Pari per il Volpiano in casa con il La Chivasso
CALCIO SERIE D - All'ultimo respiro il Borgaro trova il pareggio
CALCIO SERIE D - All
Il Borgaro pareggia in pieno recupero riprendendosi un po' della sfortuna delle prime tre di campionato. Casale amareggiato
CICLISMO - Vince la corsa di Rivara ma rifiuta il bacio delle miss e lo champagne: «Sono musulmano»
CICLISMO - Vince la corsa di Rivara ma rifiuta il bacio delle miss e lo champagne: «Sono musulmano»
E' stata una premiazione decisamente sobria quella di domenica scorsa a Rivara per il memorial di ciclismo dedicato a Francesco Data e Guido Tessiore
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore