alpinismo-impresa-del-canavesano-massimo-lucco-sulla-vetta-del-cerro-torre-3275
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE

ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE

| Il 38enne, agente della polizia municipale di Pont Canavese, scala una delle montagne più inaccessibili del mondo

+ Miei preferiti
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE
Il pontese Massimo Lucco, 38 anni, ha completato, insieme a due compagni di cordata, un’impresa sportiva unica: la scalata del Cerro Torre in Patagonia. Sei giorni di viaggio (di cui quattro di salita) per coronare un sogno. Dopo aver salito sulle Alpi, a Settembre, la Nord del gran Pilier d’Angle e la Nord delle grand Jorasses, il canavesano ha deciso di farsi “un regalo” di Natale, tentando l’impresa in Patagonia. Con lui gli alpinisti Marcello Cominetti e Francesco Salvaterra.

Il Cerro Torre (3128 metri di quota) è una delle più spettacolari cime del Campo de Hielo Sur, situato in una regione della Patagonia Argentina, a ovest del Cerro Chaltén (o Fitz Roy). Si trova presso la citta argentina del Chalten. La vetta è considerata fra le più inaccessibili del mondo perché, qualunque via si scelga, bisogna affrontare almeno 900 metri di parete granitica, per arrivare ad una cima perennemente ricoperta da un "fungo" di ghiaccio.

«Siamo saliti con i nostri zaini da 25 chili verso la montagna dei nostri sogni - racconta Lucco - il panorama, lassù e durante il percorso di salita, è da togliere il fiato. Difficile da descrivere con le parole». Pareti di ghiaccio, sentieri pericolosi, tunnel naturali da attraversare con gli zaini legati per non toccare le pareti. Una vera e propria impresa, insomma. «La parete di ghiaccio diventa sempre più ripida man mano che guadagni altezza – spiega il pontese – a un certo punto tutto diventa di un bianco accecante, siamo circondati da enormi cavolfiori. E’ un gioco di forme tra le quali dobbiamo cercare di passare tra una piega e l’altra della montagna».

«Non credevo di essere arrivato lì, davanti a un muro di ghiaccio dove i migliori alpinisti al mondo erano saliti. L’adrenalina era a mille. La paura oltre!». Domenica 14 dicembre i tre raggiungono la cima di Cerro Torre. «Non ci potevo credere. E’ sempre stata la montagna dei miei sogni. Quando sono stato lassù la mente è andata alle persone che negli anni mi hanno sempre sostenuto e spronato. Mi sono seduto e ho pensato che non era possibile! Sono riuscito a salire su una montagna “mito” come il Torre. Il sogno si è avverato». Un’impresa compiuta finora da un ridotto numero di alpinisti italiani: appena 24.

Qui sotto, nel video realizzato da Claudio Deiro per Vallesoana.it, le emozioni dell'impresa nel racconto di Massimo Lucco.

Video
Galleria fotografica
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE - immagine 1
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE - immagine 2
ALPINISMO - IMPRESA DEL CANAVESANO MASSIMO LUCCO SULLA VETTA DEL CERRO TORRE - immagine 3
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
VILLAREGGIA - Nove vincitori per il «Demolition Derby»
VILLAREGGIA - Nove vincitori per il «Demolition Derby»
«L'affluenza di pubblico è stata elevatissima e tutti si son divertiti circondati da auto, fiumi di birra, hamburger e spettacoli»
CERESOLE REALE - Il grande ritorno della Royal Ultra Sky Marathon Gran Paradiso - FOTO
CERESOLE REALE - Il grande ritorno della Royal Ultra Sky Marathon Gran Paradiso - FOTO
Partenza dalla Diga di Teleccio alle 6.30 e arrivo sulle sponde del Lago di Ceresole al Rifugio Massimo Mila, lambendo tutti i laghi della Valle Orco. Come prevedibile un parterre de Roi di atleti, con i più forti specialisti al mondo
ATLETICA LEGGERA - Supremazia dell'Atletica Canavesana ai campionato piemontesi
ATLETICA LEGGERA - Supremazia dell
Conquistate 25 medaglie di cui 12 assolute, sei della categoria Promesse e e sette della categoria Junior
RIVAROLO - Livio Raggino vince ancora: suo il campionato italiano 2019 di paraciclismo - FOTO
RIVAROLO - Livio Raggino vince ancora: suo il campionato italiano 2019 di paraciclismo - FOTO
Il grande Livio Raggino, nella Crono della sua categoria MT2, ha sbaragliato tutti ed è salito sul gradino più alto del podio
RIVAROLO - La New Dance Academy ASD tra le migliori squadre ai nazionali di Rimini
RIVAROLO - La New Dance Academy ASD tra le migliori squadre ai nazionali di Rimini
«Il livello era altissimo - evidenzia Tiziana Alia, direttrice tecnica della New Dance Academy ASD - come è ovvio in una competizione nazionale»
CUORGNE' - Alessandro Vicari campione europeo della specialità «Reining»
CUORGNE
Un team a trazione "piemontese" nelle gare che si sono appena concluse a Someren, in Olanda
ATLETICA LEGGERA - La rivarolese Laura Oberto torna in nazionale per la quarta volta
ATLETICA LEGGERA - La rivarolese Laura Oberto torna in nazionale per la quarta volta
Occasione i Campionati Europei di Prove Multiple a Squadre 1a e 2a Leagues in Portogallo a Ribeira Brava
DOWNHILL - Domenica da incorniciare, a Prali, per gli appassionati canavesani
DOWNHILL - Domenica da incorniciare, a Prali, per gli appassionati canavesani
Fabio Crosetto, nel giorno del suo 34esimo compleanno, si è confermato campione regionale di categoria Master 1
FELETTO - Sport e tradizione: domenica mattina si corre la «Spiedino Run»
FELETTO - Sport e tradizione: domenica mattina si corre la «Spiedino Run»
Per la prima edizione della cinque chilometri non competitiva, sarà possibile iscriversi fino alle 9:15 presso il padiglione della sagra
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore