basket-serie-c-silver-chivasso-perde-e-scivola-al-terzo-posto-21298
BASKET - Serie C Silver, Chivasso perde e scivola al terzo posto

BASKET - Serie C Silver, Chivasso perde e scivola al terzo posto

| Chi è causa del proprio mal, pianga sè stesso. L'antico adagio sintetizza perfettamente la sconfitta della GeneaBiomed Chivasso nello scontro diretto contro Oasi Laura Vicuna

+ Miei preferiti
BASKET - Serie C Silver, Chivasso perde e scivola al terzo posto
GeneaBiomed Chivasso 62
Oasi Laura Vicuna 64

(10-17; 31-33; 47-52)
GeneaBiomed Chivasso - S. Delli Guanti 6, Vai 20, Cester 3, Morello 10, Cocco 4, Volpe 9, Cirla 3, Ratto 4, Pepino, Buffa ne, Vettori 3. All Iannetti, A. All. Bruno
Oasi Laura Vicuna - Blotto 1, Motta 2, Chirio 7, Bevacqua, Molinario 15, Tarquinio 2, Nacci 3, Barbieri 17, Balestrieri 13, Pinchi, Murgia 4, Mangone. All. Musto

CHIVASSO. Chi è causa del proprio mal, pianga sè stesso. L’antico adagio sintetizza perfettamente la sconfitta della GeneaBiomed Chivasso nello scontro diretto contro Oasi Laura Vicuna per 62-64, perché questa volta i biancoverdi hanno gettato alle ortiche la possibilità di restare al secondo posto solitario in classifica, facendosi agganciare proprio da Oasi e scivolando al terzo posto in virtù degli scontri diretti sfavorevoli. Inoltre i chivassesi pagano la scarsa vena realizzativa, l’imprecisione dalla linea dei tiri liberi (9/23) e la sensazione di non essere lucidi nei momenti delicati del match, come dimostrano le sei conclusioni per la vittoria sbagliate nell’ultimo minuto e mezzo, alcune decisamente troppo affrettate. Oasi Laura Vicuna ha il merito di essere venuta a Chivasso giocando con il coltello tra i denti, sfruttando con regolarità la sua superiorità fisica, restando sempre concentrata sulla gara e replicando immediatamente ad ogni sorpasso dei chivassesi. Questa volta ai padroni di casa è mancato il killer instict, il saper dare la spallata decisiva quando si è riusciti a sorpassare, il tenere la difesa blindata, caratteristiche che hanno accompagnato tutte le vittorie chivassesi. Ma procediamo con ordine ed analizziamo la gara partendo dai primi 10’ di gioco in Oasi si affida ad una zona mista che manda subito fuori giri l’attacco chivassese, mentre sull’altro lato del campo è Molinario a fare la voce grossa vicino a canestro (7 punti consecutivi) che lanciano Oasi sul 10-17, nonostante i tentativi di Volpe e Vai di tappare la falla. Chivasso patisce soprattutto a rimbalzo, concedendo troppi secondi tiri agli avversari. In avvio di secondo parziale Morello si carica sulle spalle l’attacco chivassese con 6 punti consecutivi, a cui segue la tripla di Vai per il primo vantaggio casalingo sul 22-21, subito cancellato dalla tripla di Balestrieri che lancia un nuovo mini break dei rivaltesi (24-30), bravi nel punire i rientri confusionari dei biancoverdi. Simone Delli Guanti però decide di iscriversi a referto e con due tiri da tre chiude il primo tempo sul 31-33. Nel terzo periodo l’equilibrio regna sovrano, l’intensità dei contatti si alza, gli animi si scaldano e ne fanno le spese Delli Guanti, Vai e Cocco che si vedono fischiare due falli tecnici e un antisportivo. Oasi praticamente segna solo dalla lunetta, mentre Chivasso sbaglia troppo liberi ed a 10’ dalla sirena si trova ad inseguire sul 47-52. Anche nell’ultimo quarto si lotta su ogni pallone fino al 62-62 a 59” dal termine. A questo punto i padroni di casa hanno per ben 3 volte nelle mani il tiro del sorpasso, ma lo sbagliano, stessa sorte tocca all’appoggio di Delliguanti, mentre Oasi segna un 1/2 dalla lunetta che costringe Volpe al tiro dagli otto metri sulla sirena. Anche questa volta il ferro non accoglie la preghiera chivassese ed a Vai e compagni non resta che recriminare sui propri errori.

QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
ATLETICA LEGGERA - Supremazia dell'Atletica Canavesana ai campionato piemontesi
ATLETICA LEGGERA - Supremazia dell
Conquistate 25 medaglie di cui 12 assolute, sei della categoria Promesse e e sette della categoria Junior
RIVAROLO - Livio Raggino vince ancora: suo il campionato italiano 2019 di paraciclismo - FOTO
RIVAROLO - Livio Raggino vince ancora: suo il campionato italiano 2019 di paraciclismo - FOTO
Il grande Livio Raggino, nella Crono della sua categoria MT2, ha sbaragliato tutti ed è salito sul gradino più alto del podio
RIVAROLO - La New Dance Academy ASD tra le migliori squadre ai nazionali di Rimini
RIVAROLO - La New Dance Academy ASD tra le migliori squadre ai nazionali di Rimini
«Il livello era altissimo - evidenzia Tiziana Alia, direttrice tecnica della New Dance Academy ASD - come è ovvio in una competizione nazionale»
CUORGNE' - Alessandro Vicari campione europeo della specialità «Reining»
CUORGNE
Un team a trazione "piemontese" nelle gare che si sono appena concluse a Someren, in Olanda
ATLETICA LEGGERA - La rivarolese Laura Oberto torna in nazionale per la quarta volta
ATLETICA LEGGERA - La rivarolese Laura Oberto torna in nazionale per la quarta volta
Occasione i Campionati Europei di Prove Multiple a Squadre 1a e 2a Leagues in Portogallo a Ribeira Brava
DOWNHILL - Domenica da incorniciare, a Prali, per gli appassionati canavesani
DOWNHILL - Domenica da incorniciare, a Prali, per gli appassionati canavesani
Fabio Crosetto, nel giorno del suo 34esimo compleanno, si è confermato campione regionale di categoria Master 1
FELETTO - Sport e tradizione: domenica mattina si corre la «Spiedino Run»
FELETTO - Sport e tradizione: domenica mattina si corre la «Spiedino Run»
Per la prima edizione della cinque chilometri non competitiva, sarà possibile iscriversi fino alle 9:15 presso il padiglione della sagra
ATLETICA LEGGERA - Bene i canavesani nel meeting nazionale Gomitolo di Lana
ATLETICA LEGGERA - Bene i canavesani nel meeting nazionale Gomitolo di Lana
Vittoria nei 60 Ragazze per Virginia Corica prima sul traguardo in 8”61. Per il GS Chivassesi in evidenza Vittorio Panciatici terzo nel peso Cadetti
CANDIA - Sabrina e la sua impresa ciclistica per fare del bene: «Io ci credo»
CANDIA - Sabrina e la sua impresa ciclistica per fare del bene: «Io ci credo»
Una donna che è rinata grazie allo sport e ora vuole diventare testimone di come le difficoltà possano essere superate
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore