CALCIO - Rodallese-Aglič: arbitro aggredito. Stangata del giudice sportivo

| Nel corso del derby di Caluso il direttore di gara costretto a fischiare anzitempo la fine della gara

+ Miei preferiti
CALCIO - Rodallese-Aglič: arbitro aggredito. Stangata del giudice sportivo
Come previsto, mano pesante del giudice sportivo nei confronti della Gioventù Rodallese di Prima Categoria. E' quanto emerge dal comunicato ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti di calcio, in merito all'aggressione dell'arbitro nel corso del derby «made in Canavese» tra la Gioventù Rodallese e l'Agliè (andato in scena la scorsa settimana). Durante la gara, giocata a Caluso, in un clima probabilmente molto teso, l'arbitro si è sentito minacciato e ha preferito chiudere anzitempo la contesa. 
 
Secondo il referto di gara, «dopo che l'arbitro già aveva effettuato due espulsioni, al 27º minuto del secondo tempo, con il risultato in favore della società Agliè per UNA rete a ZERO, tutti i tesserati (dirigenti e giocatori) presenti sulla panchina della Gioventù Rodallese scattavano precipitandosi sul terreno di gioco accerchiando l'arbitro con fare aggressivo ed insultandolo. Anzitutto per primo l'allenatore signor PRAGO VINCENZO lo spintonava ed altrettanto faceva il massaggiatore signor SCIANNA FRANCESCO.
 
Quest'ultimo inoltre gli lanciava contro una borraccia piena d'acqua che lo colpiva al volto oltre a bagnarlo completamente. A questo punto l'arbitro, non ricevendo tutela alcuna dagli altri tesserati, fradicio d'acqua e assai frastornato per quanto stava succedendo non si "sentiva più nelle condizioni minime di serenità e tranquillità necessarie per proseguire la gara" e pertanto ne decretava la sospensione anticipata. Avviandosi con fatica agli spogliatoi veniva circondato da una decina di giocatori, di cui solo uno nominalmente identificato, che inveivano nei suoi confronti con atteggiamento intimidatorio tirandolo altresì per la maglia onde rallentarne l'accesso agli spogliatoi, all'interno dei quali reiteravano tale comportamento».  Il giudice sportivo ha decretato la vittoria 3-0 a tavolino a favore dell'Agliè. 300 euro di multa alla società Gioventù Rodallese «Per comportamento offensivo e minaccioso, da parte di molti tesserati nei confronti dell'arbitro: cosa che determinava la decisione dello stesso di sospendere anticipatamente la gara». 
 
Inoltre ha squalificato fino al 30 novembre 2015 Francesco Scianna, massaggiatore della squadra, e fino al 30 maggio 2015 Vincenzo Prago, allenatore. Tra i giocatori è stato squalificato per quattro giornate Luca Abena («Espulso per doppia ammonizione al termine del primo tempo, tratteneva l'arbitro impedendogli di estrarre il cartellino rosso. Notificata l'espulsione lo offendeva e lo seguiva fino alla spogliatoio cercando di sbarrargli il passaggio»). Due giornate, invece, per Christian Lembo e Dimitri Stani. Tutti della Gioventù Rodallese.
 
Restano comunque molti dubbi sulla dinamica dell'accaduto. Lo stesso Vincenzo Prago, allenatore della Rodallese, conferma di non essere mai entrato in campo, contrariamente a quello che l'arbitro ha scritto sul referto di gara. «Non sono mai entrato in campo e non ho certo spintonato il direttore di gara» dice il tecnico. Sulla sua posizione la società ha deciso di presentare ricorso. «Sono state scritte cose non vere su quello che è successo. Non escludo di adire alle vie legali per tutale la mia persona».
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
MOTORI - Weekend sfortunato per Lorenzo Veglia al Mugello
MOTORI - Weekend sfortunato per Lorenzo Veglia al Mugello
Si č chiusa con un resoconto al di sotto delle aspettative, la parentesi di Campionato Italiano GT del pilota leinicese
PALLAVOLO - Valentina Re dal Canavese alla Serie A
PALLAVOLO - Valentina Re dal Canavese alla Serie A
Valentina Re difenderŕ i colori della compagine targata Acqua San Bernardo in Serie A2 nel prossimo campionato
TAVAGNASCO - Domenica si corre in montagna la «Santa Maria Maddalena ai piani»
TAVAGNASCO - Domenica si corre in montagna la «Santa Maria Maddalena ai piani»
Edizione numero 66 della corsa Tavagnasco-S.M. Maddalena ai piani – Km verticale - inserita nel progetto «Sport e Resistenza»
CICLISMO - Gran finale per la «Sei giorni di Torino»: due titoli per il canavesano Topatigh
CICLISMO - Gran finale per la «Sei giorni di Torino»: due titoli per il canavesano Topatigh
Sul tracciato sono perň emersi i campioni locali, con il canavesano Fabrizio Topatigh che sabato si č aggiudicato un doppio titolo italiano nei nazionali di paraciclismo
CERESOLE REALE - Con la Ultra Sky Marathon, Ceresole sul tetto del mondo
CERESOLE REALE - Con la Ultra Sky Marathon, Ceresole sul tetto del mondo
In una cornice spettacolare atleti e accompagnatori si sono trovati a festeggiare l'ingresso di Ceresole tra le grandi localitŕ che ospitano le gare mondiali di corsa in montagna
CERESOLE REALE - Tutto il Canavese brinda al successo della Royal
CERESOLE REALE - Tutto il Canavese brinda al successo della Royal
Un grande successo anche in termini di pubblico che stimola a puntare su questi eventi per la valorizzazione del territorio
CALCIO - L'unione fa la forza: nasce l'Aglič Valle Sacra
CALCIO - L
Presentazione ufficiale, la scorsa settimana, a palazzo civico dove, a fare gli onori di casa, c'era il sindaco Marco Succio
CERESOLE REALE - Vittorie tutte italiane alla Roc Sky Race - 90 FOTO DELLA GARA
CERESOLE REALE - Vittorie tutte italiane alla Roc Sky Race - 90 FOTO DELLA GARA
La Roc Sky Race č la versione corta della Royal (coincidono della prima parte) ed č dedicata alla vetta piů alta del versante S del Parco Nazionale del Gran Paradiso, il Roc (4026 metri)
CERESOLE REALE - La vittoria della Royal Marathon va in Nepal: strepitosa gara e successo di pubblico - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - La vittoria della Royal Marathon va in Nepal: strepitosa gara e successo di pubblico - FOTO e VIDEO
Tra due ali di folla ha vinto con un tempo eccezionale, dopo oltre 52 chilometri di gara, Bhim Bahadur Gurung, proveniente dal Nepal. Ha preceduto sul traguardo lo svedese Andrč Jonsson con il quale ha duellato fino agli ultimi chilometri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore