canavese-rivive-il-ciclismo-eroico-con-la-canavesana-foto-12464
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO

CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO

| Domenica 4 giugno per gli appassionati del ciclismo d'antan l’appuntamento da non mancare è sulle strade del Canavese

+ Miei preferiti
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO
Domenica 4 giugno per gli appassionati del ciclismo d’antan l’appuntamento da non mancare è con l’edizione 2017 de “La Canavesana d’epoca”, una pedalata cicloturistica organizzata dal Team Fuori Onda Bike e riservata alle cicliste e ai ciclisti che vogliono rivivere il carattere e le emozioni delle corse d’altri tempi. La manifestazione, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino, è nata nel 2011 per iniziativa di un gruppo di appassionati di Albiano d'Ivrea, i quali, oltre a cimentarsi con mountain bike e biciclette da strada, avevano partecipato alla più famosa manifestazione italiana del settore, “L'Eroica” di Gaiole in Chianti (Siena).
 
Il territorio del Canavese, con il suo paesaggio naturale, i castelli, i suggestivi paesi, ben si presta a riproporre un modo di andare in bicicletta lontano dall'agonismo estremo, immedesimandosi nei pionieri del ciclismo. Asfalto e strade sterrate si alternano, a confermare un nuovo modo di interpretare la passione per il ciclismo. Nel 2017 “La Canavesana d’epoca” è inserita quale terza tappa nel Giro d'Italia d'Epoca, che ripropone il fascino di anni e decenni in cui la bicicletta, pur essendo uno strumento molto comune per gli spostamenti lavorativi, per i più audaci e temerari costituiva l’occasione per sfidarsi su strade fangose o polverose, in gare di resistenza – oggi le chiamerebbero “trail” – che potevano superare i mille chilometri di lunghezza, gareggiando in qualsiasi condizione di tempo, giorno e notte senza soste programmate.
 
Quello rievocato da “La Canavesana” è il ciclismo eroico dei “fachiri” che parteciperrano alle prime edizioni della Parigi-Brest-Parigi (nata nel 1891), della Bordeaux-Parigi (1891), della Parigi-Rubaix, del Tour de France, della Gran Fondo Milano-Torino di 530 km (1894), della Coppa del Re (1897), della Milano-Piacenza-Ginevra (1901) e della Roma-Torino. “La Canavesana” riporta alla memoria figure mitiche, come lo spazzacamino valdostano Maurice Garin di Arvier, soprannominato "Le Petit Ramoneur", che fu il primo italiano (ma naturalizzato francese) a imporsi in una classica del Nord, la Guingamp-Morlaix-Guingamp del 1895, dominando poi il Tour nel 1903. Ma alla “Canavesana” si rievocano e celebrano anche l’alessandrino Costante Girardengo e l’astigiano Giovanni Gerbi e i grandi campioni locali, come Giovanni Brunero, Riccardo Filippi e Franco Balmamion.
 
La manifestazione vive il suo prologo sabato 3 giugno, con un aperitivo, una pedalata pomeridiana di 15 Km e la cena “Canavesana”. Domenica 4 gli appassionati si ritrovano a partire alle 7,30 al centro sportivo comunale di Albiano d’Ivrea, mentre la partenza è fissata per le 9. Il percorso lungo è di 100 Km, mentre il “classico” è di 56 Km.  Tutte le informazioni sono nel portale Internet www.lacanavesanadepoca.it
Galleria fotografica
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 1
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 2
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 3
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 4
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 5
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 6
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 7
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 8
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 9
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 10
CANAVESE - Rivive il ciclismo eroico con «La Canavesana» - FOTO - immagine 11
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
GIRO D'ITALIA - La crono dice sempre Roglic, la Rosa ancora Conti
GIRO D
Seconda vittoria di tappa di Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) che dopo la cronometro individuale inaugurale sul San Luca di Bologna si è ripetuto nella Sangiovese Wine Stage da Riccione a San Marino
GIRO D'ITALIA NEL PARCO GRAN PARADISO - Tre consigli per turisti e spettatori della corsa rosa
GIRO D
Lungo tutto il percorso il Parco chiede al pubblico di appassionati, in attesa dell'arrivo degli atleti, di godere delle bellezze dell'area protetta, rispettandola ed evitando comportamenti che possano causare pericolo
ATLETICA LEGGERA - Inizia bene la sfida al Nebiolo di Torino per l'Atletica Canavesana
ATLETICA LEGGERA - Inizia bene la sfida al Nebiolo di Torino per l
Quattro i successi individuali e diversi piazzamenti sul podio a sancire la crescita tecnica del club bianco azzurro
GIRO D'ITALIA - Bilbao anticipa, Conti resiste: tra sei giorni in Canavese
GIRO D
La tappa, partita da Vasto, ha visto Pello Bilbao (Astana Pro Team) conquistare il suo primo successo nella Corsa Rosa
GIRO D'ITALIA - Masnada fa sua la tappa, Conti nuova Maglia Rosa - FOTO
GIRO D
Fausto Masnada si è aggiudicato la sesta tappa del centoduesimo Giro d'Italia, primo successo in questa edizione della Corsa Rosa per un corridore italian
GIRO D'ITALIA - Bis di Ackermann sotto la pioggia, Roglic ancora un giorno in Rosa
GIRO D
Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe) ha conquistato la sua seconda vittoria al Giro d'Italia in una frazione caratterizzata dalla pioggia
GIRO D'ITALIA - Don Matteo taglia il traguardo: Carapaz esulta, Roglic allunga
GIRO D
La Maglia Rosa Primoz Roglic è stato l'unico dei favoriti della Generale a rimanere nel primo plotoncino
LOCANA - A Rosone lo spettacolo teatrale «D5 Pantani, storia di un capro espiatorio»
LOCANA - A Rosone lo spettacolo teatrale «D5 Pantani, storia di un capro espiatorio»
Lo spettacolo racconta la vicenda umana e sportiva di Marco Pantani, partendo dalla squalifica del ciclista alla penultima tappa del Giro d'Italia 1999 a Madonna di Campiglio
GIRO D'ITALIA - Il colombiano Fernando Gaviria ha vinto la terza tappa
GIRO D
Elia Viviani che aveva tagliato per primo la linea del traguardo è stato declassato dalla Giuria all'ultimo posto del suo gruppo per deviazione dalla propria linea durante lo svolgimento della volata finale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore