ivrea-il-canavesano-mirco-mion-all-alpine-endurance-trail-4k-in-valle-daosta-9119
IVREA - Il Canavesano Mirco Mion all'Alpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta

IVREA - Il Canavesano Mirco Mion all'Alpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta

| Una corsa montana lungo un anello di 350 chilometri con un dislivello positivo di 25.000 metri

+ Miei preferiti
IVREA - Il Canavesano Mirco Mion allAlpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta
Essere solo contro sé stesso e sfidarsi di continuo, raggiungere un traguardo solo per pensare al successivo. È seguendo questa filosofia di vita (valida per lo sport, ma anche per il lavoro di tutti i giorni) che Mirco Mion, imprenditore canavesano classe 1964, ha partecipato alla prima edizione dell’Alpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta. Una corsa montana lungo un anello di 350 chilometri con un dislivello positivo di 25.000 metri, che, partendo e arrivando a Cogne, tocca le principali località turistiche della Valle, sotto “l’occhio vigile” dei quattro 4mila: Monte Bianco, Cervino, Monte Rosa e Gran Paradiso. 
 
«Non è tanto la posizione in classifica che cercavo - spiega Mion -, anche se il 113esimo posto da me ottenuto su quasi 600 partecipanti e 309 atleti arrivati in fondo alla gara è, di per sé stesso, un buon risultato. Il mio scopo è raggiungere l’obbiettivo che mi sono prefisso. I 350 chilometri percorsi durante il 4K sono, alla fine, solo il traguardo di tutti gli altri migliaia di chilometri calpestati durante gli allenamenti e le gare di preparazione, avendo in testa sempre un unico obiettivo: mettersi in gioco e arrivare in fondo». Una corsa continua, su sentieri di montagna, in discesa e in salita, con le pietre che ti rotolano sotto i piedi, le buche che ti tagliano le gambe, il sole che ti rallenta e il freddo serale che ti affatica, con la sveglia antelucana per riprendere a correre e il dimenticare la stanchezza di notte pur di non smettere di correre. A Mirco sono stati necessari, in tutto, 132 ore e 24 minuti di fatica e di esaltazione per tornare a Cogne, al traguardo. Meno di cinque giorni durante i quali non si è mai permesso di avere dei dubbi, di perdere la certezza di riuscire a giungere fino al traguardo finale.
 
«Spesso si dice che una esperienza è importante in quanto ti cambia dentro - racconta l’atleta canavesano -. Non ne sono convinto. Una gara come il 4K non può cambiarti, perché devi già essere, prima di partire, una persona da “4K”. Esalta le tue caratteristiche, la tua determinazione, la tua convinzione che se hai dei limiti non li hai ancora raggiunti. Ti rende consapevole della tua certezza che nessuna difficoltà è importante quando si desidera realmente raggiungere un obbiettivo». Di questo Mirco Mion ne è completamente convinto e mette la medesima passione anche nella sua attività professionale, che sia nelle sue aziende di Gruppo Più a Ivrea (che forniscono servizi di assistenza nel mondo economico  finanziario) o nel suo ruolo di presidente di Agefis, l’Associazione dei geometri fiscalisti. «Perché corro? Forse perché ogni volta che lo faccio ho l’opportunità di sentirmi straordinario. Similmente amo il mio lavoro perché è sfidante come una corsa. Amo il mio mestiere perché è fonte di nuove relazioni e di nuove sfide da affrontare e mi permette di intraprendere sempre nuovi progetti professionali».
 
Mirco Mion è nato a Ivrea il 16  marzo 1964. Laureato in economia e commercio nei primi anni ‘90, ha, negli anni, coltivato la sua passione per l’imprenditoria e il business plan. Presidente e amministratore delegato di GruppoPiù, tre società che forniscono servizi di assistenza nel mondo economico finanziario, si occupa principalmente di Studi di fattibilità, Controllo della gestione aziendale e Credit management. Nel 2012 intercetta le esigenze della categoria e crea Agefis, l’Associazione geometri fiscalisti, di cui è presidente dal 2012. Lo scopo è di valorizzare il ruolo dei geometri qualificati con competenze specialistiche in campo fiscale, tributario e del lavoro.
Galleria fotografica
IVREA - Il Canavesano Mirco Mion allAlpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta - immagine 1
IVREA - Il Canavesano Mirco Mion allAlpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta - immagine 2
IVREA - Il Canavesano Mirco Mion allAlpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta - immagine 3
IVREA - Il Canavesano Mirco Mion allAlpine Endurance Trail 4K in Valle d’Aosta - immagine 4
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
GIRO D'ITALIA - La crono dice sempre Roglic, la Rosa ancora Conti
GIRO D
Seconda vittoria di tappa di Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) che dopo la cronometro individuale inaugurale sul San Luca di Bologna si č ripetuto nella Sangiovese Wine Stage da Riccione a San Marino
GIRO D'ITALIA NEL PARCO GRAN PARADISO - Tre consigli per turisti e spettatori della corsa rosa
GIRO D
Lungo tutto il percorso il Parco chiede al pubblico di appassionati, in attesa dell'arrivo degli atleti, di godere delle bellezze dell'area protetta, rispettandola ed evitando comportamenti che possano causare pericolo
ATLETICA LEGGERA - Inizia bene la sfida al Nebiolo di Torino per l'Atletica Canavesana
ATLETICA LEGGERA - Inizia bene la sfida al Nebiolo di Torino per l
Quattro i successi individuali e diversi piazzamenti sul podio a sancire la crescita tecnica del club bianco azzurro
GIRO D'ITALIA - Bilbao anticipa, Conti resiste: tra sei giorni in Canavese
GIRO D
La tappa, partita da Vasto, ha visto Pello Bilbao (Astana Pro Team) conquistare il suo primo successo nella Corsa Rosa
GIRO D'ITALIA - Masnada fa sua la tappa, Conti nuova Maglia Rosa - FOTO
GIRO D
Fausto Masnada si č aggiudicato la sesta tappa del centoduesimo Giro d'Italia, primo successo in questa edizione della Corsa Rosa per un corridore italian
GIRO D'ITALIA - Bis di Ackermann sotto la pioggia, Roglic ancora un giorno in Rosa
GIRO D
Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe) ha conquistato la sua seconda vittoria al Giro d'Italia in una frazione caratterizzata dalla pioggia
GIRO D'ITALIA - Don Matteo taglia il traguardo: Carapaz esulta, Roglic allunga
GIRO D
La Maglia Rosa Primoz Roglic č stato l'unico dei favoriti della Generale a rimanere nel primo plotoncino
LOCANA - A Rosone lo spettacolo teatrale «D5 Pantani, storia di un capro espiatorio»
LOCANA - A Rosone lo spettacolo teatrale «D5 Pantani, storia di un capro espiatorio»
Lo spettacolo racconta la vicenda umana e sportiva di Marco Pantani, partendo dalla squalifica del ciclista alla penultima tappa del Giro d'Italia 1999 a Madonna di Campiglio
GIRO D'ITALIA - Il colombiano Fernando Gaviria ha vinto la terza tappa
GIRO D
Elia Viviani che aveva tagliato per primo la linea del traguardo č stato declassato dalla Giuria all'ultimo posto del suo gruppo per deviazione dalla propria linea durante lo svolgimento della volata finale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore