MONDIALE 2014 - Gli iraniani Messi in ginocchio, ma l'Argentina non convince

| Contro i leoni dell’Iran i sudamericani hanno sudato le proverbiali sette camicie

+ Miei preferiti
MONDIALE 2014 - Gli iraniani Messi in ginocchio, ma lArgentina non convince
Visti dal Canavese, gli argentini sembrano “Messi” male. Criticare l’albiceleste, a punteggio pieno nel suo girone, può sembrare paradossale. Sei punti in due partite e qualificazione agli ottavi in tasca non sono un’opinione, ma Garay e soci non hanno convinto. Contro i leoni dell’Iran i sudamericani hanno sudato le proverbiali sette camicie. C’è voluta una prodezza balistica, in piena zona Cesarini, di Lionel Messi per togliere le castagne dal fuoco.
 
Un sinistro vellutato e telecomandato, che ha sbarbato il palo prima di gonfiare la rete alle spalle dell’incolpevole Alireza Haghighi. Prima del capolavoro della “pulga”, doveroso omaggio, a 20 anni di distanza, all’ultimo gol di Diego Armando Maradona con la maglia della Seleccion, l’undici di Alejandro Sabella era stato respinto con perdite dalla “trincea” iraniana. Haghighi, Hajsafi, Pooladi, Montazeri, Sadequi non sono Buffon, Zambrotta, Nesta, Cannavaro e Grosso, ma si sono difesi con ordine e grinta, riuscendo a mettere la museruola al tridente da sogno Messi-Higuain-Aguero. Onore delle armi alla retroguardia della formazione allenata da Carlos Queiroz, capace di mantenere la sua porta inviolata in 11 delle ultime 18 partite. Un osso duro anche per Di Maria e compagni.
 
Oltre il vincente tiro a giro di Messi e un paio di belle parate di Romero, tutto il resto, parafrasando Franco Califano, è noia o quasi. L’Argentina è l’individualità al potere. Partita con tre punte e mezza, ha finito con cinque. Non un bel segnale. In generale, ha prodotto un’idea di calcio un po’ arruffona e sbiadita. Il reparto offensivo fa spavento. Nella ripresa sono subentrati Lavezzi e Palacio, che probabilmente sarebbero titolari in quasi tutte le altre nazionali. Il problema nasce dalla cintola in giù. Non c’è un playmaker vero e quando i vari Gago, Rojo, Zabaleta e Mascherano sono chiamati a toccare di fino, rivelano tutte le loro umili origini calcistiche. Prima o poi i miracoli di Lionel finiranno, a meno che non abbia intenzione di continuare a omaggiare il Pibe de Oro fino alla fine della manifestazione e allora… chapeau.
 
TABELLINO E PAGELLE
 
ARGENTINA (4-3-3): Romero 7; Zabeleta 6.5, Fernández 5.5, Garay 6, Rojo 6; Gago 5.5, Mascherano 6, Di Maria 6.5 (94' Biglia sv); Messi 7, Higuaín 5 (76' Palacio 6), Agüero 5.5 (76' Lavezzi 6). Allenatore: Sabella 6.
IRAN (4-5-1): Haghighi 7; Hosseini 6.5, Montazeri 7, Sadeqi 6.5, Pooladi 6.5; Nekounam 6.5, Teymourian 6.5, Shojaei 6.5 (76' Heydari 6), Hajsafi 6 (88' Reza Haghighi sv), Dejagah 6.5 (85' Jahanbakhsh 6); Ghoochanneijhad 6. Allenatore: Queiroz 6.5.
MARCATORE: 91’ Messi (A).
ARBITRO: Milorad Mazic 6.5.
QC Sport
CALCIO - Nessun insulto razzista durante la partita degli Allievi a Castellamonte
CALCIO - Nessun insulto razzista durante la partita degli Allievi a Castellamonte
l Giudice Sportivo del comitato Figc di Aosta, Ezio Garrone, assistito dal rappresentante dell’Aia, Ugo Navillod, non ha preso provvedimenti in ordine al presunto caso di razzismo in campo
GRAN PIEMONTE - Il grande ciclismo italiano torna protagonista in Canavese - FOTO
GRAN PIEMONTE - Il grande ciclismo italiano torna protagonista in Canavese - FOTO
Presentato oggi a Torino il GranPiemonte 2017, organizzato da RCS Sport-La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Piemonte, la Federazione Ciclistica Italiana e la Camera di Commercio di Torino
RALLY - Conto alla rovescia per il decimo Memorial Conrero
RALLY - Conto alla rovescia per il decimo Memorial Conrero
Il rally storico avrà il suo epicentro ancora una volta a Ivrea e vivrà la parte agonistica venerdì 5 e sabato 6 maggio
CASTELLAMONTE - Insulti razzisti sul campo di calcio: ragazzino di 16 anni lascia la partita in lacrime
CASTELLAMONTE - Insulti razzisti sul campo di calcio: ragazzino di 16 anni lascia la partita in lacrime
Sabato scorso un giovane di colore sarebbe stato insultato a Castellamonte, nel corso del match del campionato allievi fascia B. Il ragazzo dopo aver ricevuto degli insulti a sfondo razzista è uscito dal campo piangendo
KARATE – Ad Anagni si fanno onore gli agonisti della Rem Bu Kan Rivarolo Canavese
KARATE – Ad Anagni si fanno onore gli agonisti della Rem Bu Kan Rivarolo Canavese
Un'altra grande soddisfazione per il Karate ski Piemontese, che si concentrerà ora sul prossimo impegno in calendario
IVREA - Il Circolo Scherma Giuseppe Delfino festeggia la doppia promozione
IVREA - Il Circolo Scherma Giuseppe Delfino festeggia la doppia promozione
Per Ivrea è una conferma ad alti livelli in una disciplina, quella della Scherma, che da anni vede il Circolo Delfino fare bene
CALCIO - La Mappanese dice "No al razzismo e alla violenza" - VIDEO
CALCIO - La Mappanese dice "No al razzismo e alla violenza" - VIDEO
Gli striscioni sono stati autorizzati dal presidente della federazione calcio piemontese, Christian Mossino, che ha lodato l'iniziativa
CANOA - La nazionale italiana presentata al castello di Parella - FOTO
CANOA - La nazionale italiana presentata al castello di Parella - FOTO
«La Regione Piemonte ha lavorato con la Federazione per ottenere il centro federale e ci siamo riusciti», ha detto l’assessore regionale allo Sport, Giovanni Maria Ferraris
IVREA - Il Canavese si conferma capitale della canoa - FOTO
IVREA - Il Canavese si conferma capitale della canoa - FOTO
La canoa slalom italiana riparte proprio da Ivrea e dalle tumultuose e impegnative acque della Dora Baltea
CALCIO - Villaretto-Mappanese: nessun insulto razzista in campo
CALCIO - Villaretto-Mappanese: nessun insulto razzista in campo
Il giudice sportivo, letto il referto dell'arbitro, conferma che all'interno del campo non si sono verificati episodi di razzismo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore