MONDIALE 2014 - Gli iraniani Messi in ginocchio, ma l'Argentina non convince

| Contro i leoni dell’Iran i sudamericani hanno sudato le proverbiali sette camicie

+ Miei preferiti
MONDIALE 2014 - Gli iraniani Messi in ginocchio, ma lArgentina non convince
Visti dal Canavese, gli argentini sembrano “Messi” male. Criticare l’albiceleste, a punteggio pieno nel suo girone, può sembrare paradossale. Sei punti in due partite e qualificazione agli ottavi in tasca non sono un’opinione, ma Garay e soci non hanno convinto. Contro i leoni dell’Iran i sudamericani hanno sudato le proverbiali sette camicie. C’è voluta una prodezza balistica, in piena zona Cesarini, di Lionel Messi per togliere le castagne dal fuoco.
 
Un sinistro vellutato e telecomandato, che ha sbarbato il palo prima di gonfiare la rete alle spalle dell’incolpevole Alireza Haghighi. Prima del capolavoro della “pulga”, doveroso omaggio, a 20 anni di distanza, all’ultimo gol di Diego Armando Maradona con la maglia della Seleccion, l’undici di Alejandro Sabella era stato respinto con perdite dalla “trincea” iraniana. Haghighi, Hajsafi, Pooladi, Montazeri, Sadequi non sono Buffon, Zambrotta, Nesta, Cannavaro e Grosso, ma si sono difesi con ordine e grinta, riuscendo a mettere la museruola al tridente da sogno Messi-Higuain-Aguero. Onore delle armi alla retroguardia della formazione allenata da Carlos Queiroz, capace di mantenere la sua porta inviolata in 11 delle ultime 18 partite. Un osso duro anche per Di Maria e compagni.
 
Oltre il vincente tiro a giro di Messi e un paio di belle parate di Romero, tutto il resto, parafrasando Franco Califano, è noia o quasi. L’Argentina è l’individualità al potere. Partita con tre punte e mezza, ha finito con cinque. Non un bel segnale. In generale, ha prodotto un’idea di calcio un po’ arruffona e sbiadita. Il reparto offensivo fa spavento. Nella ripresa sono subentrati Lavezzi e Palacio, che probabilmente sarebbero titolari in quasi tutte le altre nazionali. Il problema nasce dalla cintola in giù. Non c’è un playmaker vero e quando i vari Gago, Rojo, Zabaleta e Mascherano sono chiamati a toccare di fino, rivelano tutte le loro umili origini calcistiche. Prima o poi i miracoli di Lionel finiranno, a meno che non abbia intenzione di continuare a omaggiare il Pibe de Oro fino alla fine della manifestazione e allora… chapeau.
 
TABELLINO E PAGELLE
 
ARGENTINA (4-3-3): Romero 7; Zabeleta 6.5, Fernández 5.5, Garay 6, Rojo 6; Gago 5.5, Mascherano 6, Di Maria 6.5 (94' Biglia sv); Messi 7, Higuaín 5 (76' Palacio 6), Agüero 5.5 (76' Lavezzi 6). Allenatore: Sabella 6.
IRAN (4-5-1): Haghighi 7; Hosseini 6.5, Montazeri 7, Sadeqi 6.5, Pooladi 6.5; Nekounam 6.5, Teymourian 6.5, Shojaei 6.5 (76' Heydari 6), Hajsafi 6 (88' Reza Haghighi sv), Dejagah 6.5 (85' Jahanbakhsh 6); Ghoochanneijhad 6. Allenatore: Queiroz 6.5.
MARCATORE: 91’ Messi (A).
ARBITRO: Milorad Mazic 6.5.
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
MOTORI - Weekend sfortunato per Lorenzo Veglia al Mugello
MOTORI - Weekend sfortunato per Lorenzo Veglia al Mugello
Si è chiusa con un resoconto al di sotto delle aspettative, la parentesi di Campionato Italiano GT del pilota leinicese
PALLAVOLO - Valentina Re dal Canavese alla Serie A
PALLAVOLO - Valentina Re dal Canavese alla Serie A
Valentina Re difenderà i colori della compagine targata Acqua San Bernardo in Serie A2 nel prossimo campionato
TAVAGNASCO - Domenica si corre in montagna la «Santa Maria Maddalena ai piani»
TAVAGNASCO - Domenica si corre in montagna la «Santa Maria Maddalena ai piani»
Edizione numero 66 della corsa Tavagnasco-S.M. Maddalena ai piani – Km verticale - inserita nel progetto «Sport e Resistenza»
CICLISMO - Gran finale per la «Sei giorni di Torino»: due titoli per il canavesano Topatigh
CICLISMO - Gran finale per la «Sei giorni di Torino»: due titoli per il canavesano Topatigh
Sul tracciato sono però emersi i campioni locali, con il canavesano Fabrizio Topatigh che sabato si è aggiudicato un doppio titolo italiano nei nazionali di paraciclismo
CERESOLE REALE - Con la Ultra Sky Marathon, Ceresole sul tetto del mondo
CERESOLE REALE - Con la Ultra Sky Marathon, Ceresole sul tetto del mondo
In una cornice spettacolare atleti e accompagnatori si sono trovati a festeggiare l'ingresso di Ceresole tra le grandi località che ospitano le gare mondiali di corsa in montagna
CERESOLE REALE - Tutto il Canavese brinda al successo della Royal
CERESOLE REALE - Tutto il Canavese brinda al successo della Royal
Un grande successo anche in termini di pubblico che stimola a puntare su questi eventi per la valorizzazione del territorio
CALCIO - L'unione fa la forza: nasce l'Agliè Valle Sacra
CALCIO - L
Presentazione ufficiale, la scorsa settimana, a palazzo civico dove, a fare gli onori di casa, c'era il sindaco Marco Succio
CERESOLE REALE - Vittorie tutte italiane alla Roc Sky Race - 90 FOTO DELLA GARA
CERESOLE REALE - Vittorie tutte italiane alla Roc Sky Race - 90 FOTO DELLA GARA
La Roc Sky Race è la versione corta della Royal (coincidono della prima parte) ed è dedicata alla vetta più alta del versante S del Parco Nazionale del Gran Paradiso, il Roc (4026 metri)
CERESOLE REALE - La vittoria della Royal Marathon va in Nepal: strepitosa gara e successo di pubblico - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - La vittoria della Royal Marathon va in Nepal: strepitosa gara e successo di pubblico - FOTO e VIDEO
Tra due ali di folla ha vinto con un tempo eccezionale, dopo oltre 52 chilometri di gara, Bhim Bahadur Gurung, proveniente dal Nepal. Ha preceduto sul traguardo lo svedese Andrè Jonsson con il quale ha duellato fino agli ultimi chilometri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore