MONDIALE 2014 - Gli iraniani Messi in ginocchio, ma l'Argentina non convince

| Contro i leoni dell’Iran i sudamericani hanno sudato le proverbiali sette camicie

+ Miei preferiti
MONDIALE 2014 - Gli iraniani Messi in ginocchio, ma lArgentina non convince
Visti dal Canavese, gli argentini sembrano “Messi” male. Criticare l’albiceleste, a punteggio pieno nel suo girone, può sembrare paradossale. Sei punti in due partite e qualificazione agli ottavi in tasca non sono un’opinione, ma Garay e soci non hanno convinto. Contro i leoni dell’Iran i sudamericani hanno sudato le proverbiali sette camicie. C’è voluta una prodezza balistica, in piena zona Cesarini, di Lionel Messi per togliere le castagne dal fuoco.
 
Un sinistro vellutato e telecomandato, che ha sbarbato il palo prima di gonfiare la rete alle spalle dell’incolpevole Alireza Haghighi. Prima del capolavoro della “pulga”, doveroso omaggio, a 20 anni di distanza, all’ultimo gol di Diego Armando Maradona con la maglia della Seleccion, l’undici di Alejandro Sabella era stato respinto con perdite dalla “trincea” iraniana. Haghighi, Hajsafi, Pooladi, Montazeri, Sadequi non sono Buffon, Zambrotta, Nesta, Cannavaro e Grosso, ma si sono difesi con ordine e grinta, riuscendo a mettere la museruola al tridente da sogno Messi-Higuain-Aguero. Onore delle armi alla retroguardia della formazione allenata da Carlos Queiroz, capace di mantenere la sua porta inviolata in 11 delle ultime 18 partite. Un osso duro anche per Di Maria e compagni.
 
Oltre il vincente tiro a giro di Messi e un paio di belle parate di Romero, tutto il resto, parafrasando Franco Califano, è noia o quasi. L’Argentina è l’individualità al potere. Partita con tre punte e mezza, ha finito con cinque. Non un bel segnale. In generale, ha prodotto un’idea di calcio un po’ arruffona e sbiadita. Il reparto offensivo fa spavento. Nella ripresa sono subentrati Lavezzi e Palacio, che probabilmente sarebbero titolari in quasi tutte le altre nazionali. Il problema nasce dalla cintola in giù. Non c’è un playmaker vero e quando i vari Gago, Rojo, Zabaleta e Mascherano sono chiamati a toccare di fino, rivelano tutte le loro umili origini calcistiche. Prima o poi i miracoli di Lionel finiranno, a meno che non abbia intenzione di continuare a omaggiare il Pibe de Oro fino alla fine della manifestazione e allora… chapeau.
 
TABELLINO E PAGELLE
 
ARGENTINA (4-3-3): Romero 7; Zabeleta 6.5, Fernández 5.5, Garay 6, Rojo 6; Gago 5.5, Mascherano 6, Di Maria 6.5 (94' Biglia sv); Messi 7, Higuaín 5 (76' Palacio 6), Agüero 5.5 (76' Lavezzi 6). Allenatore: Sabella 6.
IRAN (4-5-1): Haghighi 7; Hosseini 6.5, Montazeri 7, Sadeqi 6.5, Pooladi 6.5; Nekounam 6.5, Teymourian 6.5, Shojaei 6.5 (76' Heydari 6), Hajsafi 6 (88' Reza Haghighi sv), Dejagah 6.5 (85' Jahanbakhsh 6); Ghoochanneijhad 6. Allenatore: Queiroz 6.5.
MARCATORE: 91’ Messi (A).
ARBITRO: Milorad Mazic 6.5.
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
ATLETICA LEGGERA - Splendida tripletta per i canavesani ai campionati piemontesi individuali
ATLETICA LEGGERA - Splendida tripletta per i canavesani ai campionati piemontesi individuali
Lorenzo Novo si è aggiudicato il titolo piemontese nella gara di salto in lungo planando a 6,59
BOCCE - La nazionale ai mondiali parla canavesano
BOCCE - La nazionale ai mondiali parla canavesano
E’ tutta la piemontese la nazionale di bocce che fino al 24 settembre sarà impegnata nel Campionato Mondiale a Casablanca, in Marocco
ATLETICA LEGGERA - Oltre trecento atleti al secondo meeting Città di Chivasso
ATLETICA LEGGERA - Oltre trecento atleti al secondo meeting Città di Chivasso
Prestazione super per il marciatore torinese dell’Aeronautica Federico Tontodonati che ha siglato il tempo di 19’26”86 sui 5000
CUORGNE' - La giovane promessa del ciclismo fa tappa in municipio
CUORGNE
Egan Bernal da oltre un anno abita a Cuorgnè con la fidanzata Xiomara Guerrero, anche lei campionessa di ciclismo
CALCIO SECONDA - Esordio vincente per l'Agliè nel derby con il Castellamonte
CALCIO SECONDA - Esordio vincente per l
Prima giornata di campionato: bene la Strambinese. Un punto per Forno e Valchiusella
CALCIO PRIMA - Ivrea 1905 e Caselle al comando delle classifiche
CALCIO PRIMA - Ivrea 1905 e Caselle al comando delle classifiche
L'Ivrea 1905 vince il derby cittadino di misura. Nei piani alti della graduatoria anche Colleretto, Bosconerese, Azeglio e Atletico Volpiano
CALCIO PROMOZIONE - La Rivarolese stecca la prima in casa
CALCIO PROMOZIONE - La Rivarolese stecca la prima in casa
Perdono anche Bollengo e Quincitava. Bene l'Ivrea Banchette ora secondo in classifica. Pari per il Volpiano in casa con il La Chivasso
CALCIO SERIE D - All'ultimo respiro il Borgaro trova il pareggio
CALCIO SERIE D - All
Il Borgaro pareggia in pieno recupero riprendendosi un po' della sfortuna delle prime tre di campionato. Casale amareggiato
CICLISMO - Vince la corsa di Rivara ma rifiuta il bacio delle miss e lo champagne: «Sono musulmano»
CICLISMO - Vince la corsa di Rivara ma rifiuta il bacio delle miss e lo champagne: «Sono musulmano»
E' stata una premiazione decisamente sobria quella di domenica scorsa a Rivara per il memorial di ciclismo dedicato a Francesco Data e Guido Tessiore
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore