MONDIALE 2014 - Il «culo» del Brasile meglio del «culo» di Sacchi. A casa anche l'Uruguay

| Olanda e Messico nella storia del calcio: nel corso del match si sono svolti i primi time-out autorizzati. Costa Rica-Grecia partita a tratti imbarazzante tra due nazionali agli ottavi per caso

+ Miei preferiti
MONDIALE 2014 - Il «culo» del Brasile meglio del «culo» di Sacchi. A casa anche lUruguay
Primi quattro ottavi di finale. Alla fine, nessuna sorpresa. Passano Brasile, Colombia, Costa Rica e Olanda (in rigoroso ordine alfabetico). Ecco come sono andati primi quattro match a eliminazione diretta.
 
BRASILE-CILE 4-3 (dcr) – I verdeoro confermano le loro limitate capacità mentali. Avrebbero (tecnicamente parlando) una squadra in grado di polverizzare un po’ tutti ma corrono poco e soffrono di amnesie assurde, come quella che ha regalato il pareggio al Cile, fino a quel momento evanescente e destinato al ruolo di vittima sacrificale. Nel crescendo rossiniano degli ospiti, arriva al 120esimo anche l’occasione che avrebbe potuto cambiare il mondiale. Purtroppo la bordata di Pinilla sbatte contro la traversa (che sta vibrando ancora adesso) e consegna ai quarti il «culo del Brasile», quasi degno del culo di Sacchi. Anche senza brillare la nazionale di casa prosegue il suo cammino. E tanto di cappello a San Giulio Cesar… Voto 5 ai padroni di casa (+2 per il culo). Voto 6.5 al Cile che però esce anzitempo dal mondiale.
 
COLOMBIA-URUGUAY 2-0 – L’ottavo dal pronostico scontato non ha lasciato spazio a sorprese. I caffeteros mantengono le promesse e schiantano i biancocelesti “vendicando” l’eliminazione dell’Italia. A occhio e croce la nazionale di Prandelli avrebbe fatto un’altra pessima figura. Quasi meglio uscire subito. Senza vampiri in campo, la formazione di Tabarez si è confermata in tutta la sua pochezza. Solo l’Italia poteva resuscitare una squadra interamente dipendente da Cavani (che non si è visto per tutto il mondiale). Di gran lunga meglio (e non è una sorpresa) la Colombia che, a conti fatti, può permettersi di sognare lo sgambetto ai padroni di casa. Voto 7.5 alla Colombia. Voto 5 all’Uruguay. Lo aveva preso anche contro l’Italia… ma gli era bastato per mandarci a casa.
 
OLANDA-MESSICO 2-1 – Ci sono voluti 94 minuti, all’Olanda, per avere ragione di un ottimo Messico, per quasi 70 padrone del campo. Fosse finita 1-1 (con verdetto rimandato ai supplementari) i centramericani non avrebbero rubato nulla. L’Olanda è come sempre una bella incompiuta. Gioca a sprazzi e si affida all’estro dell’unico giocatore in grado di fare la differenza: Robben. Ed è lui che confeziona tutte le occasioni migliori dei tulipani, fino a procurarsi il rigore che, a tempo scaduto, vale la qualificazione ai quarti. Voto 6 meno per gli orange ai quali va giusto bene che l’accoppiamento nei quarti di finale è quello più semplice del tabellone. Voto 6 al Messico: dopo aver quasi dominato per oltre un’ora è da polli prendere due gol in otto minuti, il secondo, per giunta, per un sacrosanto calcio di rigore. Olanda e Messico sono comunque nella storia del calcio: nel corso del match si sono disputati i primi time-out autorizzati.
 
COSTA RICA-GRECIA 6-4 (dcr) – Il Costa Rica, a tutti gli effetti, si candida al ruolo di rivelazione di questo campionato mondiale. E’ una favola che continua anche se la formazione rossoblù ha dovuto sudare oltremodo per mandare a casa un’altra formazione quasi imbarazzante: la Grecia. Partita a tratti inguardabile. Al Costa Rica solo il gran merito di averla portata a casa in dieci nonostante il gol dei biancoblù sia arrivato allo scadere dei tempi regolamentari. Due squadre per certi versi imbarazzanti che, per caso, si sono trovate agli ottavi. Ha vinto (forse) quella più simpatica. Tutto qui. Voto 6 al Costa Rica per la costanza e la freddezza dagli undici metri. Voto 6 anche alla Grecia: di più non potevano davvero fare.
QC Sport
CALCIO - Nessun insulto razzista durante la partita degli Allievi a Castellamonte
CALCIO - Nessun insulto razzista durante la partita degli Allievi a Castellamonte
l Giudice Sportivo del comitato Figc di Aosta, Ezio Garrone, assistito dal rappresentante dell’Aia, Ugo Navillod, non ha preso provvedimenti in ordine al presunto caso di razzismo in campo
GRAN PIEMONTE - Il grande ciclismo italiano torna protagonista in Canavese - FOTO
GRAN PIEMONTE - Il grande ciclismo italiano torna protagonista in Canavese - FOTO
Presentato oggi a Torino il GranPiemonte 2017, organizzato da RCS Sport-La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Piemonte, la Federazione Ciclistica Italiana e la Camera di Commercio di Torino
RALLY - Conto alla rovescia per il decimo Memorial Conrero
RALLY - Conto alla rovescia per il decimo Memorial Conrero
Il rally storico avrà il suo epicentro ancora una volta a Ivrea e vivrà la parte agonistica venerdì 5 e sabato 6 maggio
CASTELLAMONTE - Insulti razzisti sul campo di calcio: ragazzino di 16 anni lascia la partita in lacrime
CASTELLAMONTE - Insulti razzisti sul campo di calcio: ragazzino di 16 anni lascia la partita in lacrime
Sabato scorso un giovane di colore sarebbe stato insultato a Castellamonte, nel corso del match del campionato allievi fascia B. Il ragazzo dopo aver ricevuto degli insulti a sfondo razzista è uscito dal campo piangendo
KARATE – Ad Anagni si fanno onore gli agonisti della Rem Bu Kan Rivarolo Canavese
KARATE – Ad Anagni si fanno onore gli agonisti della Rem Bu Kan Rivarolo Canavese
Un'altra grande soddisfazione per il Karate ski Piemontese, che si concentrerà ora sul prossimo impegno in calendario
IVREA - Il Circolo Scherma Giuseppe Delfino festeggia la doppia promozione
IVREA - Il Circolo Scherma Giuseppe Delfino festeggia la doppia promozione
Per Ivrea è una conferma ad alti livelli in una disciplina, quella della Scherma, che da anni vede il Circolo Delfino fare bene
CALCIO - La Mappanese dice "No al razzismo e alla violenza" - VIDEO
CALCIO - La Mappanese dice "No al razzismo e alla violenza" - VIDEO
Gli striscioni sono stati autorizzati dal presidente della federazione calcio piemontese, Christian Mossino, che ha lodato l'iniziativa
CANOA - La nazionale italiana presentata al castello di Parella - FOTO
CANOA - La nazionale italiana presentata al castello di Parella - FOTO
«La Regione Piemonte ha lavorato con la Federazione per ottenere il centro federale e ci siamo riusciti», ha detto l’assessore regionale allo Sport, Giovanni Maria Ferraris
IVREA - Il Canavese si conferma capitale della canoa - FOTO
IVREA - Il Canavese si conferma capitale della canoa - FOTO
La canoa slalom italiana riparte proprio da Ivrea e dalle tumultuose e impegnative acque della Dora Baltea
CALCIO - Villaretto-Mappanese: nessun insulto razzista in campo
CALCIO - Villaretto-Mappanese: nessun insulto razzista in campo
Il giudice sportivo, letto il referto dell'arbitro, conferma che all'interno del campo non si sono verificati episodi di razzismo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore