RALLY - Nicholas Montini vince il Memorial Conrero 2015

| Fra i ritirati i canavesani Fulvio Calvetti e Giulia Conti che nelle prime battute di gara avevano dimostrato di poter competere con Montini e Rossi

+ Miei preferiti
RALLY - Nicholas Montini vince il Memorial Conrero 2015
Vincitore dell’edizione 2014, con sette vittorie parziali delle 11 prove speciali in progamma Nicholas Montini, navigato da Romano Belfiore, Porsche 911 RS curata dalla Pentacar di Sondrio, si conferma al vertice del Memorial Conrero 2015. L’ottava edizione della gara dedicata all’indimenticabile Virgilio Conrero, si è svolta venerdì 15 e sabato 16 maggio con partenza ed arrivo a Quincinetto paese che ha ospitato non solo il mago dei motori torinese ma anche il fratello Dante affermato musicista. Accompagnato dalla musica degli scarichi della berlinetta tedesca e dai sorrisi delle ammiratissime miss Valvoline , Nicholas Montini ha festeggiato questa sua seconda vittoria nel canavese dopo una gara condotta con grande autorevolezza. 
 
L’avversario più pericoloso per il giovane pilota bresciano è stato il genovese Maurizio Rossi, Porsche 911 RS curata dai fratelli Balletti, affiancato dal concittadino Billy Casazza. Rossi, tornato ai rally dopo una pausa ventennale in occasione del recente Rally di Sanremo ha impiegato solo le due prove speciali del venerdì sera per prendere confidenza con le insidiose strade canavesane. Sabato mattina il pilota genovese si è imposto nelle prime due prove speciali della giornata avvicinandosi fino a 5”3 da Montini. A quel punto è iniziata la reazione del portacolori della Piacenza Corse che ha vinto senza soluzione di continuità le successive quattro prove speciali presentandosi al riordino di Ivrea-2, quando mancava solo più un passaggio sulle prove di Tavagnasco, Quincinetto e Andrate, con un confortante vantaggio di 27”5. Di diversa opinione era però Maurizio Rossi, che sferrava un deciso attacco su Tavagnasco e Quincinetto, recuperando oltre 9” sul leader della gara. Purtroppo però, proprio nell’ultima speciale, il pilota genovese perdeva il controllo della sua Porsche uscendo di strada, finendo nel prato sotto la sede stradale, senza danni importanti per l’equipaggio.
 
In seconda posizione saliva così lo scozzese Callum Guy, con Andrew Edward al suo fianco che pativa in modo particolare la tortuosità della speciale della prova di Tavagnasco nonostante l’agilità della sua Ford Escort RS. Terza piazza per il saluzzese Giancarlo Risso,affiancato da Marco Barale, che pagava l’imponenza della sua Audi Quattro poco a suo agio nelle strette stradine dell’Alto Canavese. Ottimo quarto posto per il versiliese Piergiorgio Barsanti, affiancato da Cristian Pollini, che portava a ridosso del podio la gialla Opel Kadett GT/E orgogliosamente griffata Conrero. A seguire il torinese residente in canavese Mauro Mabritto con Giulia Casellato alle note , Porsche 911 SC, protagonista di un ottimo rientro nel mondo dei rally dopo vent’anni di assenza (la sua ultima gara fu il rally di Ivrea 1995) e precedeva i coniugi biellesi Roberto Rimoldi-Loretta Casagrnade, con la Porsche 911 S, la ultra quarantenne vettura più anziana dell’intero lotto partenti del Memorial Conrero. Ottava piazza per il biellese Marco Bertinotti, che ha portato all’esordio la 18enne concittadina Margherita Ferraris, sempre di “traverso” ad ogni tornate con la sua Opel Manta GT/E.
 
Successo nel Primo Raggruppamento, quello riservato alle vetture più anziane, di Rimoldi-Casagrande che hanno preceduto la Porsche 911 S di un paio di anni più giovane dei biellesi Silvio Ubertino-Massimo Soffritti; il Secondo Raggruppamento è stato dominio assoluto  di Nicholas Montini-Romano Belfiore davanti agli esperti torinesi Mario ed Adriano Morando, Porsche 911 2,4 S che, nonostante una penalità di 10” riescono ad avere la meglio dei valdostani Roberto Nale-Stefano Marchetto con la muscolosa Opel Ascona SR 1.9. Il terzo Raggruppamento va ai britannici Guy-Edwards con netto vantaggio sull’Audi di Risso-Barale, quindi Barsanti-Pollini. Fra le Autoclassiche, il Raggruppamento delle vetture più giovani presenti in gara Marco Bertinotti e Margherita Ferrarsi hanno dettato legge con la loro Opel Ascona SR davanti alla Peugeot 205 Rally e dei biellesi Corrado Cristofaro-Diego Pontarollo.  Successo di Nicholas Montini nel Secondo Raggruppamento della Michelin Rally Cup, successo che consolida la sua posizione di vertice, mentre nel Terzo Raggruppamento della Coppa Francese la vittoria va a Risso-Barale
 
Fra i ritirati i canavesani Fulvio Calvetti e Giulia Conti che nelle prime battute di gara avevano dimostrato di poter competere con Montini e Rossi, nonostante fossero alle prima esperienza con la loro Porsche 911 RS. Una toccata nel primo passaggio della Novaglio di sabato con conseguente rottura di un cerchio e sostituzione della ruota in prova ha fatto perdere ai coniugi canavesani otto minuti facendoli precipitare in ultima posizione in classifica; la loro rimonta si è fermata sulla Tavagnasco-3 per una nuova uscita di strada senza conseguenze. Sfortunati anche gli altri due equipaggi stranieri al via del Conrero 2015. Gli svedesi Bo Axelsson-Karstesn Svensson non sono ripartiti sabato mattina per noie meccaniche della loto Ford Escort, stesso punto di stop per gli svizzeri Pietro Galfetti-Fabrizio Barenco che non sono riusciti a far ripartire la loro Opel Monza.
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
MOTORI - Weekend sfortunato per Lorenzo Veglia al Mugello
MOTORI - Weekend sfortunato per Lorenzo Veglia al Mugello
Si è chiusa con un resoconto al di sotto delle aspettative, la parentesi di Campionato Italiano GT del pilota leinicese
PALLAVOLO - Valentina Re dal Canavese alla Serie A
PALLAVOLO - Valentina Re dal Canavese alla Serie A
Valentina Re difenderà i colori della compagine targata Acqua San Bernardo in Serie A2 nel prossimo campionato
TAVAGNASCO - Domenica si corre in montagna la «Santa Maria Maddalena ai piani»
TAVAGNASCO - Domenica si corre in montagna la «Santa Maria Maddalena ai piani»
Edizione numero 66 della corsa Tavagnasco-S.M. Maddalena ai piani – Km verticale - inserita nel progetto «Sport e Resistenza»
CICLISMO - Gran finale per la «Sei giorni di Torino»: due titoli per il canavesano Topatigh
CICLISMO - Gran finale per la «Sei giorni di Torino»: due titoli per il canavesano Topatigh
Sul tracciato sono però emersi i campioni locali, con il canavesano Fabrizio Topatigh che sabato si è aggiudicato un doppio titolo italiano nei nazionali di paraciclismo
CERESOLE REALE - Con la Ultra Sky Marathon, Ceresole sul tetto del mondo
CERESOLE REALE - Con la Ultra Sky Marathon, Ceresole sul tetto del mondo
In una cornice spettacolare atleti e accompagnatori si sono trovati a festeggiare l'ingresso di Ceresole tra le grandi località che ospitano le gare mondiali di corsa in montagna
CERESOLE REALE - Tutto il Canavese brinda al successo della Royal
CERESOLE REALE - Tutto il Canavese brinda al successo della Royal
Un grande successo anche in termini di pubblico che stimola a puntare su questi eventi per la valorizzazione del territorio
CALCIO - L'unione fa la forza: nasce l'Agliè Valle Sacra
CALCIO - L
Presentazione ufficiale, la scorsa settimana, a palazzo civico dove, a fare gli onori di casa, c'era il sindaco Marco Succio
CERESOLE REALE - Vittorie tutte italiane alla Roc Sky Race - 90 FOTO DELLA GARA
CERESOLE REALE - Vittorie tutte italiane alla Roc Sky Race - 90 FOTO DELLA GARA
La Roc Sky Race è la versione corta della Royal (coincidono della prima parte) ed è dedicata alla vetta più alta del versante S del Parco Nazionale del Gran Paradiso, il Roc (4026 metri)
CERESOLE REALE - La vittoria della Royal Marathon va in Nepal: strepitosa gara e successo di pubblico - FOTO e VIDEO
CERESOLE REALE - La vittoria della Royal Marathon va in Nepal: strepitosa gara e successo di pubblico - FOTO e VIDEO
Tra due ali di folla ha vinto con un tempo eccezionale, dopo oltre 52 chilometri di gara, Bhim Bahadur Gurung, proveniente dal Nepal. Ha preceduto sul traguardo lo svedese Andrè Jonsson con il quale ha duellato fino agli ultimi chilometri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore