rally-ronde-destate-89-equipaggi-al-via-8659
RALLY - Ronde d’Estate: 89 equipaggi al via

RALLY - Ronde d’Estate: 89 equipaggi al via

| Tutto pronto per la terza edizione della Ronde d’Estate, in programma a Cuorgné sabato 6 e domenica 7 agosto

+ Miei preferiti
RALLY - Ronde d’Estate: 89 equipaggi al via
“Ed anche l’ultimo atto formale è fatto”. Paolo Meneghetti, Presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Auto Sport Promotion che organizza la gara canavesana di agosto, guarda con soddisfazione e un pizzico di delusione l’elenco iscritti della terza edizione della Ronde d’Estate, in programma a Cuorgné sabato 6 e domenica 7 agosto. “Soddisfazione perché in un’epoca in cui parecchie gare saltano o vengono rinviate per carenze partecipanti, aver raggiunto quota 89 iscritti non è male. Delusione, perché siamo distanti da quota 109 dello scorso anno”.
 
“Le motivazioni della riduzione delle iscrizioni non sono certo da imputare ad una disaffezione al rally canavesano di mezza estate ma all’affollamento nel calendario gare stilato dalla federazione, ci sono state due gare fra Piemonte e Liguria nei due fine settimana precedenti alla Ronde d’Estate, e c’è una gara concomitante in Lombardia. Inoltre mancano le storiche a causa delle limitazioni poste dal regolamento 2016, che lo scorso anno erano una dozzina” evidenzia Alessandro Meneghetti, responsabile logistico della gara che vede il bicchiere mezzo pieno.
 
I protagonisti – Hanno dato ufficialmente la loro adesione tre piloti al volante delle spettacolari WRC. In un bel duello fra le Quattro Ruote Motrici, con il numero 1 partirà l’equipaggio cuneese formato da Alessandro Gino e Marco Ravera con la Ford Fiesta WRC seguito da  Augustino Pettenuzzo-Elio Tirone, Ford Focus WRC, già grandi protagonisti della scorsa edizione, che hanno un conto in sospeso con la gara canavesana. Terzo incomodo il chierese Enrico Tortone affiancato dall’astigiano Cristiano Giovo con la Fiesta WRC.  A rendere la vita difficile alle WRC ci proveranno le quattro vetture di Classe R5, modelli di ultimissima generazione anch’esse a quattro ruote motrici. Esordio su una R5 per il giovane figlio d’arte Mirko Pettenuzzo affiancato da Daniele Araspi, così come per  i pinerolesi Bruno Godino-Massimo Paire che cercheranno di sfruttare la buona conoscenza del percorso che li ha già visti tra i protagonisti della scorsa edizione. Oltre al laziale “Robinhood” con il pavese Giorgio Altafin ci sarà il pinerolese Piergiacomo Riva affiancato da Andrea Besso. Per tutti la Ford Fiesta R5.
 
Da seguire sicuramente la gara dei locali Gianluca Tavelli-Nicolò Cottellero, che avranno a disposizione la Škoda Fabia Super 2000 che cercheranno di inserirsi nella lotta per il successo finale. Fabio Gaudina-Barsica con la Subaru Impreza di Classe N4 dovranno vedersela con i biellesi Claudio Bergo-Diego Pontarollo, al rientro nelle gare con la loro Mitsubishi Lancer EVO IV e l’alessandrino Simone Deregibus, che dispone di una più recente Lancer EVO IX.  A completare il quadro delle vetture a trazione integrale sarà presente il torinese Roby Novara, con Max Barrera al quaderno delle note, che porterà nel canavese una “storica” Toyota Corolla WRC che ha fatto parte della squadra ufficiale Toyota nel mondiale rally, iscritta in Classe A8. Dalla Sardegna, dopo l’avvocato Olbiese Maurizio Diomedi che si aggiudicò la prima edizione della Ronde D’estate sono attesi Alessandro Canalis e Pietro Paolo Cottu con la Clio Super 1600 mentre la giovane figlia Veronica Cottu salirà sulla velocissima Opel Adam R2 al fianco del pilota istruttore della scuola di Vittorio Caneva Mario Trolese con la certezza di ben figurare.
 
I canavesani – Sono molti gli equipaggi canavesani ufficialmente iscritti alla Ronde d’Estate 2016. Abitano a poche centinaia di metri dalla partenza i fratelli Alessandro ed Erica Pogliano che disporranno di una Peugeot 106 di Classe N2, mentre Caterina Costanzo sarà alla guida della Mitsubishi Colt di categoria Racing Start, affiancata come l’anno scorso dal navigatore Fabio Farinella, formando l’unico equipaggio misto con donna al volante in gara. Di Cuorgné anche Alessio Bernardi con Alex Genisio su Peugeot 106 di Classe A5, mentre fra i canavesani sono particolarmente attesi Manuel Recrosio-Andrea Fegatilli, Giovanni Bausano-Andrea Scali che disporranno di una performante Clio S1600, Cristian Milano e Luca Pieri, con la consueta Clio R3C, il pilota preparatore di Rivarolo Antonio Rotella con alla destra Alessandro Rappoldi, oltre alla coppia Sara Farinella-Andrea Castagna, per l’occasione al via con una Peugeot 106 N1, che in occasione della Ronde d’Estate  ha scambiato i ruoli con la navigatrice di Pont Canavese nel ruolo di pilota. Mentre da Ivrea arriva un equipaggio di giovanissimi formato da Daniele Ferron e Matteo Noro con una Peugeot 106 N2, e Gianluca Bizzini, affiancato da Angela Tufarelli, anche loro protagonisti della Classe N2 con la loro Peugeot 106.
 
La calata dei valdostani. Lo scorso anno la lor punta di diamante fu Elwis Chentre. Che quest’anno ha passato la mano. I valdostani sono ottimamente rappresentati con numerosi e velocissimi equipaggi, a cominciare dal primo a scendere la pedana formato da Yves Chapellu-Marika Navillod, con la loro Peugeot 306 di Classe A7, seguiti da Alberto Branche-Jastine Sertori, con la Clio RS di Classe N3. Gli 89 equipaggi al via sono così suddivisi: tre di Classe WRC, quattro in R5, una S2000, tre di Classe N4, una di Classe A8, quattro S1600, due R3C, cinque A7, una R3D, nove di Classe N3, quattro K10, otto di Classe A6, una Racing Start TN1, nove di Classe A5, diciotto di Classe N2, una R1B, una Racing Start, quattro A0 e sette di Classe N1.
QC Sport
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull'autostrada Torino-Milano
TRAGEDIA - Il mondo del rally in lutto per la morte del grande Beppe Volta sull
Oggi a Chivasso, sull'autostrada A4 Torino-Milano, il 71enne investito e ucciso nei pressi dell'uscita di Chivasso Centro era Beppe Volta, un pezzo di storia del rally italiano, una vera e propria icona
GIRO D'ITALIA - La crono dice sempre Roglic, la Rosa ancora Conti
GIRO D
Seconda vittoria di tappa di Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) che dopo la cronometro individuale inaugurale sul San Luca di Bologna si è ripetuto nella Sangiovese Wine Stage da Riccione a San Marino
GIRO D'ITALIA NEL PARCO GRAN PARADISO - Tre consigli per turisti e spettatori della corsa rosa
GIRO D
Lungo tutto il percorso il Parco chiede al pubblico di appassionati, in attesa dell'arrivo degli atleti, di godere delle bellezze dell'area protetta, rispettandola ed evitando comportamenti che possano causare pericolo
ATLETICA LEGGERA - Inizia bene la sfida al Nebiolo di Torino per l'Atletica Canavesana
ATLETICA LEGGERA - Inizia bene la sfida al Nebiolo di Torino per l
Quattro i successi individuali e diversi piazzamenti sul podio a sancire la crescita tecnica del club bianco azzurro
GIRO D'ITALIA - Bilbao anticipa, Conti resiste: tra sei giorni in Canavese
GIRO D
La tappa, partita da Vasto, ha visto Pello Bilbao (Astana Pro Team) conquistare il suo primo successo nella Corsa Rosa
GIRO D'ITALIA - Masnada fa sua la tappa, Conti nuova Maglia Rosa - FOTO
GIRO D
Fausto Masnada si è aggiudicato la sesta tappa del centoduesimo Giro d'Italia, primo successo in questa edizione della Corsa Rosa per un corridore italian
GIRO D'ITALIA - Bis di Ackermann sotto la pioggia, Roglic ancora un giorno in Rosa
GIRO D
Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe) ha conquistato la sua seconda vittoria al Giro d'Italia in una frazione caratterizzata dalla pioggia
GIRO D'ITALIA - Don Matteo taglia il traguardo: Carapaz esulta, Roglic allunga
GIRO D
La Maglia Rosa Primoz Roglic è stato l'unico dei favoriti della Generale a rimanere nel primo plotoncino
LOCANA - A Rosone lo spettacolo teatrale «D5 Pantani, storia di un capro espiatorio»
LOCANA - A Rosone lo spettacolo teatrale «D5 Pantani, storia di un capro espiatorio»
Lo spettacolo racconta la vicenda umana e sportiva di Marco Pantani, partendo dalla squalifica del ciclista alla penultima tappa del Giro d'Italia 1999 a Madonna di Campiglio
GIRO D'ITALIA - Il colombiano Fernando Gaviria ha vinto la terza tappa
GIRO D
Elia Viviani che aveva tagliato per primo la linea del traguardo è stato declassato dalla Giuria all'ultimo posto del suo gruppo per deviazione dalla propria linea durante lo svolgimento della volata finale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore