Francesca Michela, 35 anni, operaia; Fabio Giovannone, 35 anni, commerciante. Tutti alladiesi. Accompagnati dal paggetto Edoardo, 6 anni, sono i Conti di San Martino dell'edizione 2019 dello storico Carluvà d'Ajè. I Conti si sono affacciati oggi pomeriggio, con grande puntualità alle 14.30, dal balcone del municipio. Hanno ricevuto le chiavi del paese dal sindaco Marco Succio che, a sua volta, le aveva prese in consegna, come vuole il cerimoniale, dai Conti uscenti. Grande festa in paese con il corteo storico aperto dalle note dei Pifferi di Arnad. Fabio e Francesca, i nuovi Conti, insieme al gruppo storico hanno poi reso omaggio ai borghi con il tradizionale scambio di doni, distribuzione di bevande calde e specialità alladiesi.

Il carnevale alladiese può quindi entrare nel vivo. Il programma prevede, fiovedì 31 gennaio ore 20.30, nel salone polifunzionale «La musica che facile», concerto presentato delle bande musicali di Agliè e Valle Sacra in collaborazione con le scuole primarie di Agliè, Colleretto Castelnuovo, Sant'Antonio e Torre-Bairo. Venerdì primo febbraio ore 21:00 nel salone polifunzionale serata dedicata ai giovani ingresso €2. Discoteca mobile. Sabato 2 febbraio, nel primo pomeriggio, i conti di San Martino e il gruppo storico visiteranno le case di riposo Tappero, Sant'Anna e San Giuseppe offrendo agli ospiti un pomeriggio di gioia e allegria. Alle ore 20:00 nel salone polifunzionale cena self-service. La serata sarà allietata dalle note dell'orchestra Antonella e la star band. Ingresso al ballo gratuito.

Domenica 3 febbraio alle ore 11:15 nella chiesa di Santa Marta, Santa Messa con la partecipazione dei Conti di San Martino e del gruppo storico. Ore 12:00 in piazza Castello benedizione e distribuzione dei tradizionali fagioli grassi. Ore 14:30 i Pifferi di Arnad aprono la grande sfilata allegorica con la partecipazione dei Conti di San martino, il gruppo storico, I nobili del contado, la banda di Agliè, La Compagnia delle corazze del Duca di Savoia, gruppi di majorettes, sbandieratori, bande folkloristiche, carrozze d'epoca e numerosi carri allegorici. La sfilata terminerà al salone polifunzionale di strada Bairo con il tradizionale rogo dell'Oloch e l'estrazione della lotteria.

Galleria fotografica

Articoli correlati