Elicotteri di nuovo in azione questa mattina in Valle Orco tra Locana e Sparone per tentare di spegnere il vasto incendio boschivo che da lunedì sta attanagliando l'intera valle. In nottata le fiamme hanno l'ambito le abitazioni di diverse frazioni. Il grande lavoro di vigili del fuoco e volontari Aib ha evitato il peggio. Poi questa mattina, con la luce del giorno, seppur offuscata dal grande fumo che ancora imperversa su tutti i centri della valle, gli elicotteri hanno iniziato a lanciare acqua dall'alto. Anche in Valchiusella è intervenuto l'elicottero sopra Traversella con lanci mirati sul fronte delle fiamme.

E' questo l'unico modo per tentare di arginare i roghi in via definitiva. La situazione, rispetto alla nottata, è comunque leggermente migliorata. A Sparone non sono più in pericolo immediato le frazioni che ieri sera avevano le fiamme praticamente a ridosso dei balconi delle case. Però alle 11 il fuoco ha raggiunto la testa di Bose. Questo significa che prima che si alzi (di nuovo) il vento e il fuoco scenda verso il paese, l'auspicio è che si riesca ad intervenire dall'alto.

In ogni caso la situazione è sotto controllo e monitorata costantemente perché basta pochissimo affinché il fuoco riprenda vigore. Le operazioni di spegnimento con l'elicottero andranno avanti fino a quando la visibilità lo consentirà. Al momento non è stato possibile utilizzare i Canadair perchè a causa del fumo la visibilità non consente il volo in sicurezza.

Galleria fotografica

Articoli correlati