L'emergenza (sembra) cessata. L'attenzione no. In Valle Orco si respira dopo la paura della scorsa settimana. Incendi ormai spenti in tutta la zona e situazione sotto controllo. Unica criticità, ieri pomeriggio, in altura verso Locana. Canadair ancora in azione. Oggi toccherà agli elicotteri. Aib al lavoro per la bonifica a Locana, Montepiano, Trucca, Reis. In nottata tre pattuglie Aib e i carabinieri della compagnia di Ivrea hanno garantito il controllo continuo della zona per evitare l'azione di qualche sconsiderato.

Anche dalla Regione confermano la fine dell'emergenza. I vasti incendi dei giorni scorsi sono stati domati, o messi sotto controllo, o in bonifica o estinti completamente grazie al lavoro tenace e professionale di tutti i corpi, istituzionali e volontari, addetti all’emergenza, e grazie al supporto del Governo. Il Sistema regionale Anticendi boschivi, coordinato dalla Regione Piemonte sulla base delle competenze che la normativa nazionale affida alle Regioni, ha potuto contare sul supporto operativo dei Vigili del Fuoco, presso la cui sede è stata costituita la Sala operativa unificata antincendi boschivi, sul contributo professionale dei Carabinieri forestali, e sulla competenza e generosità del Corpo volontari antincendi boschivi.

A fianco delle squadre a terra, la Regione ha schierato tutta la propria flotta elicotteristica, rispondendo positivamente ad ogni richiesta pervenuta tramite la sala operativa, sulla base delle esigenze riscontrate dalla direzione delle operazioni di spegnimento. «Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato duramente per così tanti giorni per garantire la sicurezza di tutto il territorio colpito dall’emergenza - ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino - Se non ci sono stati danni alle persone, e se i danni alle case e alle infrastrutture sono stati così lievi, è senza dubbio merito di tutti loro, e di un sistema che ha funzionato a tutti i livelli. Grazie ancora».

Galleria fotografica

Articoli correlati