Ancora temporali, pioggia, vento e grandine su tutto il Canavese. Disagi assortiti in diversi Comuni provocati da allagamenti e piccole frane. Sottopasso chiuso all'ingresso di Feletto per chi proviene da Rivarolo Canavese: la roggia è andata in pressione e l'acqua ha iniziato a cadere copiosa sulla strada. A nulla sono valse le pompe deputate all'aspirazione dell'acqua in caso di temporale. Nel giro di qualche minuto la strada è diventata impraticabile ed è stata chiusa dalla polizia municipale di Rivarolo.

Allarme anche a Sparone dove si sono verificati alcuni smottamenti e l'allagamento di diverse cantine e garage. La situazione è sotto controllo ma dopo l'intervento dei vigili del fuoco è stata richiesta la presenza di rinforzi da parte delle squadre della protezione civile. «Acqua alta» anche sull'autostrada A5 Torino-Aosta, specie nel tratto vicino al Comune di Scarmagno. Traffico rallentato ma, per fortuna, nessun incidente. Sul posto i tecnici Ativa e le pattuglie della polizia stradale.

Strada allagata anche in via Principe Amedeo ad Agliè dove, nel bel mezzo del nubifragio, si è formato un vero e proprio "fiume" a centrostrada. Numerosi gli alberi abbattuti dal vento o pericolanti, sui quali sono stati chiamati all'intervento i vigili del fuoco. Paura a Favria, lungo la provincale per Front, a causa dell'allagamento di una stalla: il proprietario della struttura ha messo in salvo gli animali facendoli uscire appena in tempo.

Arpa informa che sono attesi temporali di forte intensità a ridosso della fascia pedemontana alpina e sulle pianure, mentre dalla prossima notte e fino alla mattinata di domani i fenomeni più diffusi e localmente intensi interesseranno il basso Piemonte a causa della rotazione dei flussi in quota dai quadranti nordorientali. Resta l'allerta gialla su tutto il Canavese.

Galleria fotografica

Articoli correlati