UPDATE - Arpa (bollettino nelle foto sotto) ha aggiornato l'allerta in Canavese per oggi e domani. Le Valli Orco e Soana e la Valchiusella sono passate dall'allerta arancione a quella rossa. La parte di pianura è rimasta in allerta arancione.

Arpa informa che nelle ultime 12 ore sono state registrate precipitazioni forti sulla fascia pedemontana nordoccidentale e sul settore appenninico con valori molto forti sull'Alessandrino al confine con la Liguria (immagine sotto). Le precipitazioni delle ultime ore hanno determinato un incremento generalizzato dei livelli idrometri di tutti i corsi d’acqua del reticolo principale e secondario, con raggiungimento della soglia di guardia per i torrenti Orba ed Erro.

Il torrente Orco, in Canavese, è sotto controllo. Tutta l'asta del corso d'acqua, da Pont a Feletto, è monitorata. Il torrente scende rapido ma ben lontano dalle soglie di emergenza. Situazione confermata anche più a valle, da San Benigno a Chivasso. Stesse condizioni anche per il torrente Chiuselle e la Dora a Ivrea. I monitoraggi continueranno per le prossime 24 ore. Le foto sotto sono relative all'Orco a Piova e Cuorgnè scattate questa mattina intorno alle 11.30.

Nelle prossime ore sono attese ancora precipitazioni intense e diffuse su tutta la regione ed una marcata intensificazione dellaventilazione: lo scirocco proveniente dall’alto Tirreno alimenterà piogge molto forti che persisteranno per tutta la giornata sull’astigiano, l’alessandrino ed il cuneese orientale. Valori forti sono attesi fino alla tarda mattinata anche sulla pianura. I venti forti da est-sudest determineranno anche un incremento delle precipitazioni lungo tutto il settore montano e pedemontano nordoccidentale e settentrionale del verbano, alto novarese, alto vercellese, biellese e alto torinese. Nel corso del pomeriggio flussi più orientali apporteranno precipitazioni forti anche sulla zona alpina e pedemontana occidentale. La quota neve si mantiene in mattinata sui 1300 m sul verbano e sul cuneese e sui 1400-1500 m sui restanti settori alpini, contendenza a rialzarsi fino a 1500-1600 m nel pomeriggio. Sull’Appennino le precipitazioni saranno unicamente a carattere piovoso.

Galleria fotografica

Articoli correlati