Tragedia sull'autostrada Torino-Milano subito dopo la barriera di Rondissone. Un tir ha travolto due auto che erano ferme alla barriera per prendere il biglietto all'ingresso dell'autostrada in direzione Milano. Su una delle due vetture, una Fiat Idea, viaggiava un'intera famiglia. Padre, madre e tre bimbi piccoli di tre mesi, tre e cinque anni.

Padre e madre, originari del Marocco, sono morti sul colpo, i bambini soccorsi dai vigili del fuoco, sono stati affidati alle cure del 118 e trasportati la Regina Margherita. Non sarebbero in pericolo di vita.

L'autista del Tir non si è fermato e ha proseguito la corsa. Pare avesse provocato un altro incidente alla Falchera sulla tangenziale nord di Torino. I deceduti avevano 30 e 39 anni. Risultano residenti a Torino. L'auto della famiglia è stata scaraventata a duecento metri dalla barriera dell'autostrada. Nello schianto è stata coinvolta un'altra auto. Il conducente, residente a Milano, è stato trasportato all'ospedale di Chivasso. Non è grave.

Il tir pirata sarebbe stato fermato a Villarboit (provincia di Vercelli) dalla polizia stradale. L'autista è originario della Repubblica Slovacca. È in stato di fermo con l'accusa di omicidio stradale. A quanto pare era ubriaco.

La polizia stradale ha sequestrato i filmati delle telecamere. Le vittime sono El Mostafa Chouifi di 39 anni e la moglie Nora Rharif di 30. La bimba più piccola è grave al Regina Magherita. Ha riportato un forte trauma cranico ed epatico. È in prognosi riservata.

Galleria fotografica

Articoli correlati