Galleria fotografica

BANCHETTE - Nuova aggressione ai danni di un autista Gtt in Canavese. E' successo mercoledi sera, a Banchette, sulla linea Ivrea-Cuorgnè. Un passeggero in evidente stato di alterazione psicofisica, probabilmente dovuta dall'assunzione di alcolici, non ha trovato di meglio che aggredire l'autista del bus che è stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Se l'è cavata con una prognosi di dieci giorni.

A quanto pare il passeggero ha sbagliato pullman: avrebbe dovuto salire su quello per Ivrea ma, alla fermata di Banchette, trovandosi sul lato opposto della strada, ha preso quello diretto a Cuorgnè. Quando l'autista glielo ha fatto notare è scatatto il parapiglia. Calci, sputi e persino il lancio di un oggetto ai danni dell'autista che, con difficoltà, grazie all'aiuto di un altro passeggero, è riuscito a farlo scendere. A quel punto l'uomo si è allontanato dal mezzo che ha potuto proseguire la corsa. Solo alla fine del servizio il conducente si è recato al pronto soccorso di Chivasso per farsi medicare.

«Si tratta di un'altra avvisaglia della situazione di disagio sociale che, purtroppo, alla fine, pagano gli operatori che garantiscono i servizi, come gli autisti - dice in merito Giovanni Ambrosio, responsabile della Cgil Ivrea - da parte del sindacato esprimiamo piena vicinanza al lavoratore oggetto dell'aggressione. Torniamo a sollecitare le istituzioni perchè servono delle risposte: da un lato ai problemi sociali che questo territorio sta affrontando, dall'altro per garantire la tutela degli operatori dei servizi pubblici».