Più di 600 bambini delle scuole di Valperga e della Val Gallenca, questa mattina, hanno manifestato per il clima nell'ambito delle iniziative per il «Fridays for Future». Le scuole hanno scelto una location significativa, andando a manifestare nel bosco del santuario di Belmonte, proprio nella riserva naturale del Sacro Monte (patrimonio dell'umanità Unesco) devastata a marzo da un furioso incendio di origini dolose.  
 
Presenti, oltre al preside Federico Morgando, numerosi sindaci della zona, la deputata del Pd, Francesca Bonomo, tecnici e responsabili dell'ente parco. La manifestazione dei bimbi si è conclusa con la piantumazione di sette nuove piante (due ciliegi selvatici e cinque roveri, uno per ogni istituto del comprensivo): un segnale di rinascita per l'ambiente in "risposta" ai danni provocati dai piromani.
 
Significativa, come detto, la decisione di manifestare per il terzo sciopero globale per il futuro: «L'idea era quella di far vedere direttamente ai bambini i danni provocati dagli incendi della scorsa primavera - spiegano il preside Federico Morgando, il sindaco di Valperga, Gabriele Francisca, e il presidente dell'unione montana Piero Rolando Perino - solo in questo modo è possibile comprendere quando il futuro e quello del pianeta dipendano anche dalle scelte quotidiane e dalla cura del territorio».

Galleria fotografica

Articoli correlati