I dubbi sulla «fuga» dei tre sacerdoti veneti dal santuario di Belmonte non si diradano. A gettare benzina sul fuoco ci hanno pensato le molteplici versioni fornite in queste ore per giustificare il repentino addio di don Tarcisio, don Zeno e don Antonio. Da un lato la diocesi di Torino che spiega come i tre, in realtà, fossero stati inviati solo provvisoriamente a Belmonte e, per giunta, solo per il periodo natalizio. Dall'altro le spiegazioni fornite ai fedeli sabato scorso, secondo le quali i tre sarebbero stati richiamati dal loro arcivescovo a Vienna. Di certo l'ombra del loro stesso passato ha influito pesantemente sul repentino addio dei tre sacerdoti. Don Tarcisio Benvenuti è stato il fondatore di una comunità nel Lazio poi soppressa da Papa Ratzinger una volta emerse alcune pesanti denunce, un paio di queste anche per istigazione al suicidio.

«La Diocesi ha però dimostrato di avere a cuore il Sacro Monte e ha subito incaricato un nuovo giovane responsabile a tempo pieno del Santuario, don Gian Luca Capello, che ha iniziato la sua missione sabato 12 gennaio con l'attivo supporto dello stesso Vicario, don Claudio Baima Rughet, e dei Diaconi locali», fanno sapere dall'associazione Amici di Belmonte onlus. Insomma, nonostante la fuga dei tre sacerdoti veneti, il santuario rimarrà aperto. «L'impegno che il Consiglio di Amministrazione si è assunto per i prossimi anni di dedicare il 70% degli introiti per il tesseramento e per le offerte ricevute dalla Associazione Amici di Belmonte-Onlus, all'aiuto per la permanenza dei religiosi a Belmonte, non escludendo eventuali interventi di razionalizzazione degli impianti del convento per ridurne i costi di gestione».

L'impegno dell'Associazione, infatti, continuerà per dare un futuro certo al Sacro Monte, patrimonio dell'umanità per Unesco. «Non abbiamo ancora rinunciato alla speranza di una positiva conclusione delle trattative di acquisto del Sacro Monte da parte della Regione Piemonte». Trattativa della quale non si sa più nulla ormai da mesi.

Galleria fotografica

Articoli correlati