E' stato condannato a quattro anni, otto mesi e venti giorni con il rito abbreviato, Ovidiu Mihai Duduc, il 36enne di Bollengo che la notte di Capodanno del 2017 rapinò l'anziana vicina di casa. L'uomo, a volto coperto, malmenò la donna e si fece consegnare 500 euro. Poi, dopo averla immobilizzata sul letto legandole mani e piedi e averle stretto delle sciarpe al collo, le rubò i gioielli che la stessa indossava, oltre a 400 euro in contanti custoditi nella borsa e al telefono cellulare. Dopo due ore la donna era riuscita a slegarsi e a chiedere aiuto ai vicini di casa.

Era disperato Ovidiu Mihai Duduc per aver perso una cospicua somma di denaro alle slot. Non sapendo come rientrare da quel debito fece la cosa peggiore: andò a rapinare una vicina di casa 70enne, vedova, sola in casa. Così l'uomo, sposato, padre di due figli, muratore fino ad allora incensurato, ora dovrà scontare la pena. Il giudice del tribunale di Ivrea, Stefania Cugge, ha accolto le richieste dell’accusa rappresentata in aula dal pubblico ministero Iavarone.

L'uomo venne arrestato dai carabinieri il primo dell'anno, trovato in possesso di circa 400 euro, denaro che i militari hanno ritenuto essere quello sottratto alcune ore prima all'anziana malcapitata. La successiva perquisizione domiciliare portò i carabinieri a ritrovare anche altri preziosi rubati alla donna.

Galleria fotografica

Articoli correlati