Una ragazza di 22 anni residente a Borgaro Torinese è stata denunciata dai carabinieri per vendita abusiva di materiale pirotecnico. La giovane aveva messo in vendita i botti tramite Facebook, a prezzi nettamente inferiori rispetto a quelli di mercato. Dopo aver ideato un finto appuntamento per l'acquisto del materiale, i carabinieri di Leini, coordinati dal maresciallo Ivan Pira, hanno perquisito la sua abitazione e il suo garage, dove hanno trovato e sequestrato botti e fuochi d'artificio di dubbia provenienza. La 22enne ha tentato di giustificarsi facendo presente ai militari dell'Arma di aver comprato i botti per una festa e di averli poi avanzati. Così ha deciso di venderli tramite i social network. Questa versione dei fatti, ovviamente, non ha modificato di una virgola la posizione della ragazza che è stata denunciata.

Galleria fotografica

Articoli correlati