BORGARO - Agenti di una presunta azienda di vigilanza propongono servizi a privati a nome e per conto del Comune senza esserne autorizzati. Il sindaco pronto a far scattare la denuncia. Succede a Borgaro Torinese, dove nei giorni scorsi più cittadini hanno segnalato. anche attraverso post sui social, la presenza di alcuni rappresentanti di un Istituto di vigilanza privata piuttosto «invasivi» nel proporre le loro attività.

Secondo quanto raccontato dai residenti questi soggetti proporrebbero a privati dei servizi di sicurezza e perlustrazione notturna di aziende e abitazioni sottolineando come l'incontro sarebbe stato «autorizzato dal Comune di Borgaro». 

L'episodio è stato segnalato anche sui social dal sindaco Claudio Gambino: «Nessuna persona è stata autorizzata dal Comune per una attività di questo genere. Diffidiamo chiunque a presentarsi nelle abitazioni o nelle aziende del nostro territorio a nome e per conto del Comune di Borgaro. Se individuate, queste persone verranno denunciate».

Galleria fotografica

Articoli correlati