Oltre mille visitatori a Palazzo Marini a Borgofranco d’Ivrea, accompagnati dalle studentesse e dagli studenti del Liceo “Carlo Botta” di Ivrea e 1700 persone complessive (dati ufficiali Fai) distribuiti su tutti i tre monumenti aperti.

Giornata di intenso lavoro per gli studenti, accompagnati dai professori Silvio Ricciardone, Marica De Giorgi e Giovanni Villari per l’importante epilogo della giornata di studio trascorsa nel medesimo Palazzo Marini lo scorso primo ottobre e approfondita poi tra i banchi del liceo, per prepararsi all’evento di domenica 13 ottobre nell’ambito delle “Giornate FAI d’autunno”: per tutto la giornata di Domenica 13 ottobre dalle 10 alle 18  hanno illustrato a ciclo continuo le ricche sale affrescate di Palazzo Marini.

Per cinque o sei volte, afferma il professor Ricciardone: “è successa una cosa che non avevo mai visto: a fine giro gli studenti venivano salutati con applausi scroscianti da parte del pubblico. Un ringraziamento tangibile per la loro professionalità”. Emilio Giacchino, docente in pensione, ha ricordato ancora che “malgrado la loro giovane età hanno saputo esporre con chiarezza ed efficacia i capolavori pittorici del palazzo ad un pubblico di adulti.”

Insomma una giornata intensa e decisiva per Ilaria Orla della 5C dell’indirizzo ”Classico dei beni culturali” del liceo “Carlo Botta” di Ivrea insieme ai colleghi “più piccoli” di 2°: Sofia Actis Alesina, Chiara Fadda, Giulia Leomagno, Giada Franzioso, Rocco Bollero, Federico Borghesio, Aurora Bianco, Valentina Candellieri.

Galleria fotografica

Articoli correlati