Provare l'ebbrezza di guidare senza vedere è un'emozione davvero insolita, proprio come fece il celebre cantante Ray Charles alcuni anni fa. Questo propone l'iniziativa "Buio in pista", organizzata dall'Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti (A.P.R.I.-onlus), in collaborazione con la Scuola Guida Campidoglio di Torino, sabato 1 dicembre dalle 11 alle 17 presso il parcheggio dell'ipermercato Carrefour di Burolo.
 
Tutti potranno cimentarsi nell'impresa: dovranno solo indossare un paio di occhiali completamente oscurati, salire su un'automobile dotata di doppi comandi e seguire con fiducia un esperto istruttore di guida seduto a fianco su un circuito opportunamente delimitato e protetto. Tutta l'attività si svolgerà in assoluta sicurezza secondo parametri già ampiamente sperimentati dall'associazione. "Buio in Pista" si propone di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle problematiche della disabilità visiva e raccogliere libere offerte finalizzate a promuovere la ricerca scientifica contro le maculopatie giovanili ed altri progetti ludico-sportivi a favore dei ragazzi non vedenti.
 
"La cecità non è certo una cosa piacevole" - commenta il presidente di APRI-onlus Marco Bongi, nella foto - "Se affrontata però con realismo e spirito di avventura può far riflettere sulle reali difficoltà vissute quotidianamente dai non vedenti piemontesi. L'associazione non cerca infatti pietismi ma solo autentica solidarietà". Per ulteriori informazioni e prenotazioni tel. 360 - 77.19.93. (G.g.)

Galleria fotografica

Articoli correlati