CALUSO - E' indagato per omicidio stradale il 31 enne di Caluso che lunedì pomeriggio, al volante del proprio Citroen Berlingo, avrebbe innescato l'incidente (link sotto) che, all'incrocio tra la statale 26 e la provinciale per San Giorgio Canavese, è costato la vita al ciclista Enrico Cavaletto, 60 anni, noto insegnante di musica residente a Vestignè.

Il ciclista è stato travolto da altri due veicoli coinvolti nello schianto: un camion e una Fiat Punto che si trovavano nello stesso incrocio. Purtroppo per il 60enne non c'è stato niente da fare. Miracolosamente illesa, invece, la moglie che si trovava a poca distanza da lui. Il 31enne alla guida della Berlingo, trasportato in ospedale a Chivasso a seguito delle ferite riportate nello schianto, è risultato negativo ai test su alcol e droga.

La polizia stradale di Chivasso gli ha sequestrato il telefono cellulare: gli agenti vogliono accertare che, al momento dello schianto, non stesse utilizzando il telefono. Al vaglio degli inquirenti le immagini registrate delle telecamere recentemente installate nei pressi dell'impianto semaforico dell'incrocio. Telecamere che dovrebbero aver ripreso l'intera dinamica dello schianto.

Galleria fotografica

Articoli correlati