Un uomo di 56 anni residente a Caluso è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Chivasso per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e minacce. L'altra sera l'uomo, A.M., professione muratore, è entrato in un negozio di alimentari di via Micheletti chiedendo al titolare una birra. Alterato, forse dall'alcol, il cliente litigioso avrebbe voluto bersi una birra senza pagare. Per questo motivo il titolare dell'esercizio commerciale lo invita, con decisione, a lasciare subito il locale. Ne nasce un diverbio durante il quale dalle parole si passa quasi subito ai fatti. Urla e spintoni, poi il muratore si scaglia contro il commerciante nel vano tentativo di colpirlo con un pugno.

Il cliente esagitato viene allontanato dal negozio ma, non domo, se la prende con l'auto del titolare, parcheggiata poco distante, spaccandogli lo specchietto. Nel frattempo diversi clienti del negozio e alcuni residenti, richiamati dalle urla provenienti dalla strada, hanno già chiamato il 112. Pochi istanti dopo, sulla piazza del paese, si presenta una gazzella dei militari dell'Arma. Alla vista delle divise, anzichè calmarsi, il 56enne diventa ancora più violento e non trova di meglio che aggredire anche i due carabinieri.

Volano insulti, minacce e calci alle gambe. I militari, non senza difficoltà, riescono a bloccare il soggetto e a portarlo in caserma. Arresto inevitabile. I due militari intervenuti sul posto, invece, entrambi in forza alla stazione di Caluso, hanno riportato solo leggere ferite guaribili in pochi giorni.

Galleria fotografica

Articoli correlati