Nuova mattinata d'inferno, quella di ieri, per i pendolari della Ferrovia Canavesana. Ritardi, guasti, cancellazioni per problemi sulla tratta Rivarolo Canavese-Settimo che hanno provocato gravi disagi a chi doveva raggiungere il capoluogo. I convogli, carichi di lavoratori e studenti, partiti negli orari di punta hanno fatto registrare ritardi anche superiori alla mezz'ora. «E' un triste copione che si ripete ormai da mesi - commentano i pendolari - la normalità è diventato ormai il ritardo e non la puntualità del treno, con tempi di percorrenza della tratta Rivarolo-Torino che sono quasi sempre superiori ad un'ora».

Giovedì 20 dicembre, alle 18, incontro pubblico in municipio a Rivarolo sulla situazione della ferrovia. Ci sarà Gtt e anche la Regione Piemonte. «In quest'occasione auspichiamo una presa di posizione forte da parte dei sindaci del territorio e interventi tempestivi da parte della Regione Piemonte per cercare di risolvere con urgenza una situazione ormai gravissima, con ripercussioni enormi sullo sviluppo del territorio canavesano e sulla qualità della vita dei suoi cittadini», aggiungono gli utenti.

Quest'anno la Ferrovia Canavesana si è confermata ancora una volta fra le dieci peggiori linee d'Italia: «Non è più ammissibile pagare degli abbonamenti per un servizio che di fatto non viene più garantito da Gtt».

Galleria fotografica

Articoli correlati