Un 26enne di San Benigno Canavese risulta indagato dalla procura di Ivrea per violenza sessuale: avrebbe abusato di una ragazzina tredicenne, sorella della sua fidanzata. I fatti, che si sono svolti a Volpiano, nell'abitazione delle due ragazze, risalgono all'estate dell'anno scorso.

La tredicenne sarebbe stata costretta a subire rapporti di diverso tipo, anche nell'auto del 26enne, fino a quando, lo scorso mese di febbraio, ha deciso di denunciare l'accaduto. Il Gip del tribunale di Ivrea, Stefania Cugge, ha disposto un incidente probatorio per stabilire se il racconto della ragazza è attendibile.

Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dal pubblico ministero Lea Lamonaca, la tredicenne si fidava del ragazzo più grande, in quanto «uno di famiglia». Il 26enne di San Benigno, infatti, frequentava spesso l'appartamento della fidanzata e a volte si fermava anche a dormire. E' capitato che i tre condividessero un letto matrimoniale, circostanza che avrebbe favorito le attenzioni del 26enne nei confronti della minorenne.

Galleria fotografica

Articoli correlati