CANAVESE - Ieri è stata eseguita dalla polizia di Torino un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un ventenne di nazionalità marocchina, ritenuto responsabile di diverse rapine nei confronti di soggetti minorenni. Il ventenne è residente a Vauda Canavese ed è già noto alle forze dell'ordine per precedenti di resistenza e lesioni. Gli inquirenti lo ritengono elemento di spicco di un gruppo di giovani rapinatori che nell’ultimo periodo ha imperversato per le vie del centro di Torino. Al momento non sono state forniti ulteriori dettagli sul soggetto dal momento che le indagini sono ancora in corso.

Nello specifico, si sarebbe reso autore, con la complicità di altri soggetti in fase di identificazione, di due rapine a ragazzini minori ai quali, con la violenza e con la minaccia, avrebbe sottratto i giubbotti indossati, una felpa ed il telefono cellulare. Le azioni risultavano particolarmente violente poiché durante l’aggressione l’intera banda immobilizzava fisicamente le vittime, anche picchiandole, fino a portare via gli effetti personali.

Le azioni sono avvenute in pieno centro, nelle scorse settimane, durante le ore serali e notturne. Il risultato raggiunto è il frutto di un'attività di controllo del territorio operata dal commissariato Centro della polizia che ha portato alla identificazione di 237 soggetti, di cui 101 minorenni, grazie a cui sono stati riconosciuti e denunciati altri 18 autori di furti e rapine, nove dei quali minorenni.

Galleria fotografica

Articoli correlati