Questa mattina i carabinieri della compagnia di Venaria Reale, coadiuvati dai colleghi del nucleo cinofili di Volpiano, a conclusione di una lunga attività d'indagine coordinata dalla procura di Ivrea, hanno arrestato due soggetti di etnia sinti che dovranno ora rispondere di furto aggravato in concorso, indebito utilizzo di carte di credito e ricettazione. I due sono Beniamino Luca Grisetti, 45 anni di Villanova Canavese, e Roberto Sozio, 50 anni di Nole. Il primo è stato associato al carcere di Torino. Al secondo, invece, sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Secondo le indagini dei carabinieri, i due avrebbero commesso diversi furti su auto, tra aprile e maggio 2019, nei Comuni di Mathi, Busano, Balangero, Ciriè e San Maurizio Canavese, agendo sempre nei confronti di donne anziane che parcheggiavano le rispettive autovetture vicino a cimiteri o supermercati della zona. I due agivano a colpo sicuro approfittando delle borsette lasciate incustodite nelle auto.  Hanno anche utilizzato un bancomat rubato per prelevare complessivamente 3500 euro in contanti e per acquistare un televisore e diverse paia di scarpe per un valore complessivo di 850euro.

I carabinieri hanno perquisito alcuni locali in uso ai due dove sono stati recuperati un televisore e un orologio in oro «Paul Picot» del valore di circa 4mila euro risultato rubato. I materiali sono stati posti sotto sequestro.

Galleria fotografica

Articoli correlati