CANAVESE - Una vasta area di bassa pressione si è isolata sulle regioni centro-occidentali del Mediterraneo. Al suo interno continuano a fluire fredde correnti che diverranno più marcate nella giornata di lunedì quando è atteso un peggioramento del tempo sulla nostra regione. Lo ha sottolineato il bollettino meteo di Arpa Piemonte per l'inizio della nuova settimana.

Dalla tarda mattinata di domani, lunedi 23 gennaio 2023, sono previste, dunque, precipitazioni a partire dal settore sudorientale piemontese che si estenderanno a gran parte del territorio regionale nel corso del pomeriggio. La quota delle nevicate sarà prossima al suolo sulle zone di pianura tra Astigiano ed Alessandrino dove potremo registrare accumuli fino a 5 centimetri, sui 300-400 metri verso il cuneese, qui gli accumuli potranno raggiungere spessori tra gli 8 e i 10 centrimetri, mentre non si attendono precipitazioni nevose sulle restanti zone di pianura piemontesi.

Le nevicate interesseranno in modo moderato le zone montane e pedemontane comprese tra Alpi Marittime e Cozie settentrionali. Su tali zone sono attesi accumuli fino a 30-40 centimetri di neve fresca a fine giornata. Il Centro Funzionale di Arpa Piemonte ha emesso allerta gialla per le zone meridionali per neve.

Galleria fotografica

Articoli correlati