Arriva il Natale e, puntuale come la stella cometa, torna d'attualità l'emergenza furti nelle case. I ladri, infatti, attendono il periodo delle feste natalizie per colpire a ripetizione. Solo nell'ultima settimana sono arrivate numerose segnalazioni praticamente da tutto il territorio. In alcuni casi anche di furti messi a segno dai ladri acrobati.

A dare l'allarme anche i Comuni che utilizzano i canali social per avvisare la popolazione. L'amministrazione di Prascorsano, ieri, ha allertato i residenti: «È stato segnalato un furto in abitazione in viva Valle. Prestate attenzione e segnalate alle forze dell'ordine passaggi di auto sospette, ricordandovi di annotare il numero di targa e soprattutto non aprite a sconosciuti che si presentano alla porta con una qualsiasi scusa».

Dello stesso tenore l'avviso pubblicato dal sindaco di Favria, Vittorio Bellone: «Visti gli episodi accaduti in questi ultimi giorni ad alcuni nostri concittadini, invito la cittadinanza a prendere tutte le precauzioni utili per scongiurare l'ingresso dei ladri in casa. Fate massima attenzione anche in orari pomeridiani in quanto la maggior parte degli ultimi furti sono avvenuti tra le 16:30 e le 18:30. Pur evitando allarmismi, se si dovesse rilevare una situazione sospetta, si invita a segnalarla prontamente ai carabinieri (numero 112)».

Altri furti consumati sono stati registrati in alcune abitazioni di Castellamonte e a Pont Canavese, in via Soana. I ladri «acrobati», che si calano dalle grondaie del tetti per entrare nelle case, hanno invece colpito di nuovo a Caluso dopo i raid dei giorni scorsi a Ivrea. Nel mirino dei malviventi è finito un condominio di via Unità d’Italia dopo che, sempre a Caluso, la scorsa settimana erano state svaligiate alcune case delle frazioni Arè e Rodallo.

Galleria fotografica

Articoli correlati