Finalmente il sogno si è avverato e l'Orchestra Giovanile di Fiati InCrescenDo ha potuto esibirsi nella serata di venerdì 19 luglio 2019 al Certamen Internacional de Bandas de Música "Ciudad de Valencia", partecipando in qualità di Banda Invitata, unica rappresentante italiana. Questo prestigioso traguardo, che ha messo InCrescenDo a confronto con i fuoriclasse della Musica per fiati, ha rappresentato il coronamento di diversi anni di intenso lavoro e di un curriculum costruito passo passo e culminato già nel 2017 con l’ottenimento del Primo premio nella Seconda Categoria ed il secondo posto assoluto al “Concorso bandistico internazionale di Riva del Garda”. Ma anche negli scorsi anni  l'Orchestra Giovanile InCrescenDo ha avuto la possibilità di tenere numerosi Concerti in celebri teatri, così come alle OGR-Officine Grandi Riparazioni di Torino, e partecipare ad importanti Festival e Rassegne musicali, come quella di Albano Laziale (Roma) e “Pulsation” di Pont Saint Martin.

Oltre 2.000 musicisti provenienti da tre continenti,  Europa, America e Asia, ed una trentina di Orchestre a fiati partecipano alla 133° edizione (la prima si era svolta nel 1886!) del Concorso internazionale in svolgimento quest’anno dal 18 luglio al 21 luglio 2019 al Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia, nella città simbolo dei complessi bandistici e che ospita appunto il Concorso più prestigioso in Europa ed uno dei più importanti al mondo per la musica per fiati. Diretta dal Maestro Fabio Portè (direttore artistico), affiancato nella preparazione dal M° Dino Domatti oltre che dai Responsabili di sezione, l’Orchestra giovanile di fiati “InCrescenDO” è composta da circa 75 Giovani Musicisti dai 14 ai 30 anni provenienti dal Canavese e dalla Valle d’Aosta, con una età media dei componenti di poco più di 22 anni.

A Valencia “InCrescenDO”, che si è esibita nella fase di valutazione da parte delle giurie, ha allietato il particolarmente competente pubblico valenciano con brani brillanti e di non semplice esecuzione. Il Programma è iniziato con un omaggio all’Italia, prevedendo "Scossa elettrica" di Giacomo Puccini e "Pas rédoublé II" di Gioacchino Rossini; a seguire “Fanfare and hymn for peace" di Marco Somadossi, "Metroplex - Three Postcards from Manhattan" di Robert Sheldon, "Twitch" di Nathan Daughtrey, con solista il noto clarinettista spagnolo  Juan Antonio Fenollar, "Armenian dances" de Alfred Reed e "Klezmer Classics" di Johan de Meij. Grandi applausi hanno chiuso una serata che resterà indimenticabile per i giovani musicisti e per i numerosi sostenitori, familiari ed amici che li hanno accompagnati e sostenuti in questa impegnativa trasferta.

Il Programma 2018/2019 di InCrescenDo e la trasferta a Valencia sono stati sostenuti dalla Fondazione CRT, dal BIM Dora Baltea Canavesana e da Kpmg, oltre che dagli stessi iscritti all’omonima Associazione. Ma l’esibizione a Valencia non è stata l’ultimo appuntamento di rilievo dell’anno 2019 per l'Orchestra Giovanile di Fiati “InCrescenDo”, perché è già previsto un ulteriore prestigioso Concerto il prossimo venerdì 18 ottobre 2019 ai Giardini dei Musei Vaticani, in occasione di una delle aperture serali. Un ulteriore importante palcoscenico, quindi, per questa formazione che  rinverdisce e si colloca nel solco della tradizione musicale dei paesi del Canavese e della Valle d'Aosta, territori che hanno fatto delle formazioni bandistiche una opportunità di cultura diffusa e di socialità ma che nel tempo hanno anche espresso diverse eccellenze, soprattutto negli strumenti a fiato.

Galleria fotografica

Articoli correlati