Alberi abbattuti, locali allagamenti, corsi d’acqua ampiamente ingrossati ma ancora sotto controllo. Anche in Canavese non mancano i danni e i disagi provocati dal maltempo. Nel tardo pomeriggio una vera e propria bomba d’acqua ha interessato diversi Comuni. A Chivasso una decina di alberi sono crollati a causa del forte vento provocando danni alle auto parcheggiate. Una pianta caduta in via Borla ha centrato un camion. Altri oggetti partiti da tetti e balconi sono piovuti sulle auto in sosta, provocando danni (nella foto nei pressi della caserma dei carabinieri).

Allagamenti in diverse zone di Ivrea già nella tarda mattinata di oggi con alcune strade impraticabili. Altri alberi caduti, invece, sono stati segnalati a Cuorgnè, Favria e lungo la provinciale 460 del Gran Paradiso tra Leini e Lombardore. Numerose le chiamate di soccorso ai centralini dei vigili del fuoco. Tra gli interventi anche alberi abbattuti in strada del Ghiaro a Castellamonte.

Alcune strade sono state chiuse temporaneamente al traffico come la Sp47 a Pont Canavese a causa di una frana. Gli Aib hanno ripristinato la circolazione poco prima delle 22 ma con la raccomandazione di utilizzare la strada per la Valle Soana solo in caso di necessità anche per la presenza di numerose piante cadute o pericolanti lungo la carreggiata. La Valle Soana a monte di Ronco Canavese è rimasta al buio a causa di un black out dovuto al maltempo.

Sulla strada che da Oglianico porta a Rivarolo Canavese si è formata una voragine nell’asfalto. Alcune auto sono rimaste danneggiate transitando. Arpa Piemonte segnala il torrente Orco a livello di guardia nella zona di San Benigno Canavese.

Secondo il bollettino meteo dell’Arpa permane l’allerta arancione sulle province del Verbano Cusio-Ossola, Vercelli e Biella per diffuse frane superficiali, allagamenti e per l’innalzamento dei corsi d’acqua oltre il livello di guardia in particolare su Fiume Sesia e Toce. Anche sul settore appenninico l’allerta è arancione per innalzamento dei livelli del reticolo idrografico secondario e locali inneschi di frane superficiali. Sul resto della regione viene confermata allerta gialla per locali allagamenti e isolati fenomeni di versante in corrispondenza delle precipitazioni più intense. Domani è prevista una progressiva attenuazione delle precipitazioni ma permane l’allerta per il transito delle piene sui corsi d’acqua principali.

Grazie ai lettori per le immagini del maltempo che trovate qui sotto. Nell’ordine Cuorgnè, sp 460, Chivasso, Cuorgnè via Brigate,  Rivarolo via Oglianico e Castellamonte.

Galleria fotografica

Articoli correlati