A Borgaro Torinese, 31.800 euro per la messa in sicurezza della viabilità comunale; a Mappano 58.900 euro per il ripristino delle coperture degli edifici pubblici, scuole, municipio e spazi polivalenti; a Rivara, 9.000 per il ripristino delle coperture degli edifici pubblici; a San Giorgio Canavese, 60.000 euro per il ripristino dell’alveo originario del torrente Orco in frazione Cortereggio; ad Ingria 45.953 euro per l’opera di consolidamento del versante e relativa sistemazione idraulica e per la formazione della pista Ciuccia-Mombianco; a Locana, 55.000 euro per la sistemazione dei torrenti Piantonetto ed Orco in Località Perebecche; a Valperga, 33.310 euro per il ripristino dei fossi in località Rolandi.

E' questo l'impegno della Regione Piemonte in Canavese a seguito del maltempo di fine novembre. Quasi 300 mila euro in totale per i lavori maggiormente colpiti. «La Regione – spiega l’Assessore Marco Gabusi – può intervenire concorrendo in tutto o in parte al finanziamento della spesa per l’esecuzione dei lavori necessari alla tutela della pubblica incolumità. Consapevoli di questa opportunità, con un grande lavoro dei tecnici dei nostri uffici decentrati, abbiamo invitato gli Enti locali a segnalare gli elenchi delle opere più urgenti, alle quali destiniamo 7,8 milioni di euro. Abbiamo poi voluto includere in questa tornata i contributi per completare interventi già avviati, che ora potranno contare su oltre 2 milioni di euro. I criteri di urgenza e priorità utilizzati per la compilazione degli elenchi hanno determinato la graduatoria dei Comuni beneficiari del contributo per un totale di 117 interventi in tutto il Piemonte con importi variabili da poche migliaia di euro fino a lavori di ripristino di viabilità che arrivano a superare i 200 mila euro».

«E' stato un lavoro molto preciso, portato avanti sino all’ultimo giorno dell’anno, che ha permesso di assegnare, oltre agli interventi segnalati dagli Enti locali, ulteriori risorse rispetto a quelle già previste: nel dettaglio, il totale dei contributi a livello regionale ammonta a 9.821.056 euro. Per la provincia di Torino, sono previsti quasi 900 mila euro per 16 interventi», precisa il consigliere regionale della Lega, Andrea Cane.

Fondamentale è stato il lavoro sul bilancio, che ha generato dei disavanzi che nell’ultimo assestamento, sono stati destinati ad interventi di messa in sicurezza del territorio, relativi sia alle alluvioni recenti sia a quelle passate, colmando mancanze, anche ventennali, tanto attese dalle Amministrazioni Comunali: un esempio su tutti può essere il piccolo Comune di Ingria, che attendeva dei fondi addirittura dall’alluvione del 2000.

Galleria fotografica

Articoli correlati