CANAVESE - Sono quasi undicimila, in Canavese, gli interventi chirurgici stoppati a causa del covid e ora da recuperare nel più breve tempo possibile. E' quanto emerge dalle liste d'attesa dell'Asl To4. 10600, nel dettaglio, le operazioni rimaste in standby a causa della pandemia: non direttamente a causa dei contagi, s'intende, ma con il personale diviso tra i pazienti covid e le vaccinazioni, le Asl di tutta Italia sono state costrette a rivedere i carichi di lavoro. Inevitabilmente un lungo elenco di prestazioni già prenotate è rimasto congelato. 

Ora che lo stato di emergenza è cessato, la Regione ha chiesto alle Asl di recuperare il tempo perso. Per farlo, all'Asl To4 sono state assegnate risorse aggiuntive per qualche milione di euro. In parte sono state destinate al recupero delle liste di attesa negli ambulatori; in parte per il recupero degli interventi chirurgici programmati. L'Asl To4 sta predisponendo proprio in questi giorni un dettagliato piano di recupero. 

Dei 10.605 interventi chirurgici da recuperare, 2803 riguardano oculistica, 2669 sono interventi in day surgery. 1200 gli interventi chirurgici e 1158 urologici. Oltre 900 in ortopedia, 800 in otorinolaringoiatria, più di 400 in ginecologia e altrettanti per la cardiologia. Il piano di recupero prevede la disponibilità a collaborare tra diverse aziende sanitarie, specialmente quelle vicine, che permetterà di incrementare l'attività negli ospedali del Canavese. Inoltre è prevista l'integrazione con le strutture private accreditate che potranno dare una mano per smaltire gli arretrati.

Galleria fotografica

Articoli correlati