CHIVASSO - Dal tre giugno riaprono le sale operatorie degli ospedali del Canavese. In particolare i nosocomi di Ciriè, Chivasso e Ivrea, per quella data, saranno pronti a ripartire con l'attività chirurgica di tutte le specialità.

Lo ha annunciato questa mattina il direttore generale dell'Asl To4, Lorenzo Ardissone, che, in conferenza stampa, ha rivelato alcune delle strategie dell'azienda per la Fase 2 sanitaria. «Sarà ovviamente data la precedenza alle operazioni non rinviabili», ha precisato Ardissone. Ogni caso in lista d'attesa sarà attentamente valutato per stabilirne la priorità.

L'Asl To4 attende anche il via libera per la riapertura del pronto soccorso dell'ospedale di Lanzo, chiuso a causa dell'emergenza covid. Dal primo giugno, inoltre, si tornerà a nascere a Chivasso: per quella data, infatti, sarà nuovamente operativo il punto nascite.

Galleria fotografica

Articoli correlati