Tre feriti per i botti in Canavese, tutti medicati all'ospedale di Ivrea. Il più grave è un ragazzo di 24 anni di Salerano che, a seguito dell'esplosione ravvicinata di un fuoco d'artificio, ha riportato ustioni agli arti superiori. Se la caverà con una prognosi di dieci giorni.

Un altro ragazzo, residente a Strambino, si è procurato una ferita alla mano destra dovuta all'esplosione di botti: è stato dimesso con una prognosi di otto giorni. Infine un ragazzo di 21 anni di Ivrea è stato medicato al pronto soccorso per le escoriazioni agli arti subite a seguito dello scoppio improvviso di un petardo. Tutti e tre sono stati dimessi poco dopo il loro arrivo al pronto soccorso.

In barba alle ordinanze emesse dai sindaci (a tutela dell'incolumità pubblica e degli animali) botti e fuochi d'artificio hanno salutato l'arrivo del nuovo anno in tutti i Comuni del Canavese. Non risultano multe elevate.

Galleria fotografica

Articoli correlati