Quasi 9 mila quintali di arance vengomo lanciate ogni anno nei tre giorni di battaglia, da domenica a martedì, nel corso dello Storico Carnevale di Ivrea. Circa 30 quintali per ogni carro chiamato ad affrontare le squadre di tiratori a piedi. Si tratta di arance altrimenti destinate al macero, provenienti da aziende siciliane e calabresi che la Fondazione dello Storico Carnevale non ha scelto a caso: sono infatti tutte aziende certificate e libere da ogni contatto con organizzazioni mafiose. 
 
Oggi dalle 14 seconda giornata di battaglia. Le squadre degli aranceri a piedi saranno schierate nelle posizioni tradizionali: in piazza Ottinetti tirano Scacchi e Arduini, in piazza di Città, di fronte al municipio,  Picche e Morte. Al Borghetto ci sono i Tuchini, in piazza del Rondolino tirano invece Mercenari, Diavoli e Pantere, piazza Freguglia, infinte, vedrà protagonisti i Credendari. 

Galleria fotografica

Articoli correlati