I carabinieri di Ivrea hanno aperto un'indagine sulle molestie che Alberto Bombonato, Generale del Carnevale 2020, avrebbe indirizzato ad una vivandiera che, in virtù di quelle avances, si è poi dimessa dal ruolo. La donna ha presentato una denuncia ai carabinieri. Si tratterebbe di molestie telefoniche, relative ad alcuni messaggi privati molto spinti che il Generale avrebbe inviato alla donna. Ora la Fondazione dello storico carnevale dovrà decidere, probabilmente già in giornata, se sollevare Bombonato dall'incarico. 
 
Classe 1972, perito assicurativo, una grande passione per manifestazioni e rievocazioni storiche – molte delle quali svolte con il Gruppo Storico I Credendari della città di Ivrea – e un grande amore per i cavalli, Alberto Bombonato si era detto «onorato dell’incarico assegnatomi a coronamento del percorso che finora ho svolto all’interno della manifestazione».
 
«Il mio generalato sarà svolto nel segno della tradizione seguendo quanto previsto dal Cerimoniale. La mia persona sarà aperta ai cittadini, agli amanti della manifestazione e a tutti coloro i quali avranno il piacere di incontrarmi. Mi impegnerò a far vivere a tutti un indimenticabile Carnevale». Ora rischia seriamente di dover lasciare il ruolo.

Galleria fotografica

Articoli correlati