Come da prassi sono state emesse dal Comune una serie di ordinanze di divieti per garantire la pubblica incolumità, la sicurezza urbana e altre indicazioni da osservare durante il Carnevale. Il Sindaco, con ordinanza n° 6826, per ragioni di sicurezza urbana ed incolumità pubblica, ordina il divieto assoluto di somministrazione, vendita per asporto o per il consumo sul posto nonchè la detenzione in luogo pubblico di bevande in contenitori di vetro o lattine dal 17 febbraio al 5 marzo 2019 (periodo in cui si svolgerà lo Storico Carnevale di Ivrea).

L'ordinanza ordinanza n° 6826 prevede inoltre per tutti gli esercizi pubblici e le attività commerciali o artigianali in sede fissa e/o su area pubblica dal 28 febbraio al 5 marzo 2019 la cessazione dell’attività e la chiusura degli esercizi al pubblico entro le ore 1:30.

Per ragioni di sicurezza e per la salvaguardia dell'incolumità pubblica vengono posizionate barriere mobili (veicoli di massa superiore ad una tonnellata) e delle barriere fisse (fioriere o altri elementi di arredo urbano, nonché elementi in cemento di massa non inferiore ad una tonnellata), da collocare trasversalmente alla carreggiata delle principali strade di accesso all’area ove avranno luogo le manifestazioni carnascialesche, nei giorni per i quali si prevede il maggiore afflusso di persone.

Inoltre l'ordinanza n°6825 prevede nei giorni di:
-    giovedì 28 Febbraio (dalle ore 18,00  e fino alle ore 04,00 di venerdì 1° Marzo)
-    sabato 2 Marzo (dalle ore 18,00 alle ore 24,00)
-    domenica 3 Marzo (dalle ore 08,00 alle ore 24,00)
-    lunedì 4 Marzo (dalle ore 12,00 alle ore 19,00)
-    martedì 5 Marzo (dalle ore 12,00 alle ore 24,00),
il divieto di transito ai veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, su tutto il territorio comunale, fatta eccezione per la direttrice di  transito: S.S.26 (da Strambino/Torino) – Ponte XXV Aprile (cosiddetto III Ponte) – C.so Vercelli (verso Burolo/Bollengo ovvero verso Albiano d’Ivrea/Vestignè) e viceversa.

L'ordinanza del Sindaco n°6827 regola le aree al di fuori delle quali è vietata la Battaglia delle Arance; vieta l'uso di apparecchi altoparlanti o di diffusione e di amplificazione del suono nelle piazze interessate dalla manifestazione e durante la Battaglia delle Arance. E' inoltre vietato l'uso di vernici non a base d'acqua per la decorazione delle strade e delle piazze. L'ordinanza del Sindaco n°6828  prevede il divieto di introduzione nelle aree di manifestazione di una serie di oggetti che possono pregiudicare la sicurezza e l'incolumità pubblica. Per ragioni di sicurezza pubblica l'ordinanza n°6830 prevede la rimozione in alcune aree del centro storico degli ingombri (dehors, pannelli pubblicitari etc).

Galleria fotografica

Articoli correlati