Oltre 107 i chilogrammi di sigarette di contrabbando sono stati sequestrati negli ultimi mesi dalla Guardia di Finanza di Torino all'aeroporto Sandro Pertini di Caselle. Numeri decisamente in crescita rispetto agli anni passati. I finanzieri, in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane, grazie a un efficace monitoraggio dei passeggeri in arrivo, hanno individuato una decina di soggetti mentre tentavano di superare i controlli aeroportuali con grossi quantitativi di sigarette di contrabbando occultati nei bagagli.

La maggior parte delle persone fermate proviene in prevalenza dai Paesi del nord Africa e dell’Est Europa, Moldavia e Armenia in particolare, individuati anche Cinesi ed alcuni sudamericani. Tre passeggeri sono stati denunciati per contrabbando.

Tra i fermati una donna di nazionalità congolese proveniente dalla Tunisia che, per evitare i controlli, ha pensato bene di abbandonare il suo enorme trolley sul nastro trasportatore della riconsegna bagagli per alcune ore, aspettando il momento giusto per uscire dallo scalo. Quando si è decisa ad uscire, è stata fermata dai finanzieri; all’interno del suo voluminoso trolley, sono stati rinvenuti oltre 56 chili di sigarette di contrabbando che, a suo dire, «regalava agli amici».

Galleria fotografica

Articoli correlati