Un ordigno bellico della seconda guerra mondiale, ancora potenzialmente pericoloso, è stato trovato questa sera nel corso di alcuni lavori di scavo sul lato sud dell'aeroporto Sandro Pertini di Caselle. L'allarme è scattato intorno alle 18 quando gli operai al lavoro si sono accorti di quello strano cilindro immerso nella terra. I lavori sono stati subito bloccati e, sul posto, sono intervenuti gli artificieri per il disinnesco della bomba.

Si tratta di un ordigno di 60 centimetri  di lunghezza e 30 di diametro. Nel corso delle operazioni di disinnesco la superstrada Torino-Caselle è stata temporaneamente chiusa al traffico dalla polizia stradale, in entrambe le direzioni, nei pressi dell'aeroporto. Lo scalo, invece, è sempre rimasto operativo dal momento che l'ordigno non presentava problematiche per il traffico aereo. Dopo il disinnesco sarà necessario organizzare il trasporto in un luogo sicuro.

Sul posto, insieme al personale della Sagat, la società che gestisce lo scalo di Torino-Caselle, sono intervenuti anche i vigili del fuoco.

Galleria fotografica

Articoli correlati