Una maxi multa e 86 casse di frutta e verdura donate alla Caritas. E' il bilancio dell'operazione messa a segno dai carabinieri di Caselle, coordinati dal maresciallo Fabio Fornaiolo, che hanno scoperto un ingente quantitativo di merce probabilmente rubata che che due persone hanno tentato di rivendere in area pubblica senza alcuna autorizzazione.

Effettuati i controlli di rito, i militari hanno sequestrato il veicolo utilizzato dagli improvvisati commercianti e la merce all'interno, in gran parte frutta e verdura. Trattandosi di merce alimentare esposta a veloce deterioramento i carabinieri hanno deciso di donare il tutto alla Caritas di Caselle. La consegna ai volontari è avvenuta questa mattina. «Il continuo impegno dell'Arma nella tutela della legalità - dice in merito il sindaco Luca Baracco - si è tramutato in un concreto aiuto per le famiglie bisognose del territorio».

Al momento dei controlli, i due ambulanti abusivi, un 60enne e un 45enne entrambi domiciliati ad Afragola, in provincia di Napoli, erano senza le autorizzazioni per la vendita itinerante ma con 1500 euro in contanti di dubbia provenienza, forse appena incassati dalla vendita di frutta e verdura.  

Per entrambi è quindi scattata una multa di 5064 euro, il sequestro per la successiva confisca del furgone e il ritiro della merce. Le 86 casse di frutta e verdura donate dai carabinieri alla Caritas andranno quindi ad allietare questi giorni precedenti al Natale di diverse famiglie in difficoltà di Caselle e dei Comuni limitrofi. Grazie ai colleghi di QV per le foto della consegna. (Marco Mussini)

Galleria fotografica

Articoli correlati