Un carrozziere di Caselle Torinese è stato denunciato dai carabinieri per ricettazione. L'operazione dei militari dell'Arma ha permesso di scoprire un'officina intestata al soggetto, in un complesso industriale di Caselle, all'interno della quale erano stoccati pezzi di autovetture riconducibili a quattro vetture rubate: un'Audi A3, due Fiat Panda e una Lancia Y.

Non solo: nello stesso capannone i carabinieri di Caselle hanno sequestrato decine di pezzi di carrozzeria e meccanica su cui sono in corso tutta una serie di accertamenti per verificarne la provenienza. Non è escluso che possano fare parte di altre auto rubate. La merce sequestrata dai carabinieri raggiunge un valore complessivo di circa 50 mila euro.

Parte della componentistica ritrovata dai militari dell'Arma apparterrebbe a delle Fiat 500 Abarth, auto che, nel torinese, è tra le più rubate. Le indagini sono al momento in corso per risalire alle vetture e, soprattutto, agli autori dei furti.

Galleria fotografica

Articoli correlati