Martedì scorso, all’aeroporto di Torino-Caselle, un cittadino marocchino di 29 anni si è reso responsabile dei reati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale (link sotto). Lo straniero, che aveva volontariamente richiesto il rimpatrio nel paese di origine, improvvisamente, nell’istante prima di salire sul velivolo, è riuscito a divincolarsi e a raggiungere una torretta-meteo dove si è denudato allo scopo di non rientrare in patria.

Ieri in tribunale è stata eseguita l’udienza di convalida dell’arresto. Si è svolto il giudizio per direttissima che si è concluso con la condanna per il marocchino. Nella stessa sede è stato contestualmente chiesto il nulla osta all’espulsione all’Autorità competente che ha concesso il rimpatrio immediato dello straniero nel paese di origine.

Nel tardo pomeriggio di ieri, il cittadino marocchino è stato accompagnato da personale dell’Ufficio Immigrazione all’aeroporto di Milano-Malpensa e imbarcato su un volo diretto per Casablanca.

Galleria fotografica

Articoli correlati