Ancora furti nelle case in diversi Comuni del Canavese. Si avvicina Natale e, purtroppo, l'attività dei topi d'appartamento è in aumento. I carabinieri hanno intensificato pattuglie e controlli proprio per cercare di arginare il fenomeno. Le ultime zone maggiormente colpite sono quelle di Castellamonte, Agliè e Bairo. In quest'ultimo Comune, la notte scorsa, si sono registrati otto assalti. Di questi almeno cinque sono andati a segno. A darne notizia, sul proprio profilo social, è stato il sindaco Claudio Succio.

«Paese falcidiato da furti seriali in abitazioni in tutto il paese con ladri specializzati nelle strenne di Natale! Nella notte scorsa in almeno otto case i ladri hanno rubato senza pudore racimolando soldi e preziosi forzando serrature ed addomesticando cani in parecchi cortili. I carabinieri questa mattina all’alba sono intervenuti cercando di capire l’accaduto e rilevando impronte. Dobbiamo alzare la guardia e chiamare subito il 112 se sospettiamo qualcosa di strano». I malviventi hanno visitato anche la casa della mamma del sindaco (foto sotto), portando via persino i regali di Natale. In un'altra abitazione, invece, si sono concentrati sui preziosi.

Visto il periodo è necessario che i cittadini collaborino il più possibile con i carabinieri, segnalando al 112 la presenza di auto o persone sospette. Fondamentale, anche se in alcuni paesi non avviene sempre con regolarità, chiudere bene porte e finestre e inserire (dove ci sono) i sistemi di allarme. In questi giorni, proprio su richiesta dei residenti, i carabinieri della compagnia di Ivrea hanno aumentato i controlli in molti Comuni della zona. Anche di notte basta una telefonata per mettere in fuga potenziali malviventi.

Galleria fotografica

Articoli correlati